Varese

Varese, Giovani Pensatori celebrano Giorno della Memoria con Orecchia e Minazzi

shoahCome ogni anno, il Progetto dei Giovani Pensatori partecipa alle celebrazioni della Giornata della Memoria attraverso una pluralità di interventi che si svolgono nell’Aula Magna della nostra Università. Nel corso delle passate edizioni, molteplici sono state le iniziative che hanno coinvolto gli allievi degli Istituti Scolastici Varesini nell’adesione a questo momento di eccezionale valore formativo.

Esempio emblematico il sempre commovente incontro dei giovani con la sofferta e insostituibile parola degli ultimi testimoni, come quello avvenuto l’anno scorso con Andra e Tatiana Bucci, uniche bambine italiane sopravvissute alla Shoah, nel lager di Auschwitz-Birkenau. L’incontro, animato musicalmente dagli allievi del Liceo Musicale Statale “A. Manzoni” di Varese e culturalmente dagli studenti del Liceo classico e scientifico “E. Majorana” di Desio, ha rappresentato idealmente l’intenzionalità pedagogica del progetto dei Giovani Pensatori che intende sempre operare sulla ricaduta formativa del contenuti culturali offerti.

Su questa linea d’intervento pedagogico, quest’anno verrà offerto un duplice approfondimento tematico. Il prof. Antonio Orecchia, ricercatore e docente di Storia contemporanea, e il prof. Fabio Minazzi, docente ordinario di Filosofia della scienza e direttore del Centro Internazionale Insubrico “Carlo Cattaneo” e “Giulio Preti” dell’Università degli Studi dell’Insubria, noti studiosi dell’Ateneo cittadino, animeranno una riflessione critica con gli studenti dal titolo: Shoa e Foibe: una questione storiografica aperta? per proseguire, attraverso apporti culturali sempre rinnovati, il continuo cammino di autoformazione dei nostri giovani.

La conferenza si terrà venerdì 27 gennaio dalle ore 9 alle 12 presso l’Aula Magna di via Ravasi 2 dell’Università degli Studi dell’Insubria.

24 gennaio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs