Regione

Regione, Il Consiglio entra nelle scuole, studenti a confronto su web e cittadinanza

Un momento dell'iniziativa

Un momento dell’iniziativa

Rischi del web e tutela della reputazione digitale, lotta alla criminalità organizzata, educazione alla legalità e alla cittadinanza. Sono questi i temi al centro del progetto “Il Consiglio entra nelle scuole”, promosso dal Consiglio regionale, iniziato oggi con due scuole di Milano: l’istituto “Leopardi” (IV^ Liceo Scienze umane) e il Collegio San Carlo (Liceo Scienze umane, classi III^ A – B; Liceo classico, classi III^ A – B).

All’incontro formativo hanno partecipato la Presidente di Corecom Lombardia, Federica Zanella e il Presidente della Commissione speciale Antimafia, Gian Antonio Girelli, che hanno illustrato le iniziative promosse dai rispettivi organismi sui temi della legalità e del contrasto alla criminalità e gli strumenti a disposizione dei giovani nei campi dell’uso consapevole del telefono, dei social e dei video.

“Il Corecom – ha spiegato la Presidente Federica Zanella – si occupa spesso del mondo giovanile, diffondendo nelle scuole un’opportuna educazione all’uso consapevole del web. L’incontro di oggi in Aula consiliare testimonia il profilo istituzionale dell’iniziativa e la vicinanza del Consiglio ai ragazzi”.

“E’ di fondamentale importanza avvicinare i giovani alle istituzioni – ha sottolineato Gianantonio Girelli, Presidente della Commissione speciale Antimafia -. Il Consiglio deve diventare sempre più la loro casa, un luogo in cui riconoscersi e con cui confrontarsi riguardo alle loro aspettative”.

Le ragazze i ragazzi, accompagnati dai loro professori (per l’istituto “Leopardi” Claudio Maggia, per il Collegio San Carlo Massimo Gianotti, Angela Aldeghi, Laura Lavezzoli, Marta Pierantoni e Giulia Missaglia, nelle foto allegate), sono stati ricevuti in Aula consiliare, dove hanno preso posto tra i banchi dei consiglieri regionali e dove sono stati loro illustrati i compiti e il funzionamento dell’Assemblea legislativa, con particolare attenzione alle competenze legislative regionali, alle riforme costituzionali e allo sviluppo del regionalismo in Italia.

Il meccanismo di funzionamento della democrazia e i rapporti tra politica locale e nazionale sono stati alcuni dei temi su cui gli alunni hanno rivolto le loro domande.

19 gennaio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs