Varese

Varese, Falò di Sant’Antonio, in moto la macchina organizzativa per il grande evento

La chiesa di Sant'Antonio alla Motta

La chiesa di Sant’Antonio alla Motta

Si è messa in moto la macchina per il Falò di Sant’Antonio, in programma per lunedì 16 gennaio, alle ore 21, e organizzato come ogni anno dai Monelli della Motta.

Per tutta la mattina squadre di operai del Comune hanno ripulito dal ghiaccio piazza Monte Grappa, dove lunedì mattina prenderanno posto banchi e stand con dolcetti e molte delizie per il palato.

Ripulita anche via Carrobbio e piazza della Motta dal ghiaccio, mentre sono stati già collocati i cartelli che avvisano gli automobilisti che lunedì mattina entra in vigore il divieto di sosta e la rimozione delle auto.

Già stasera, in piazza della Motta, dove spesso le auto sono parcheggiate ovunque, erano già presenti le transenne davanti alla chiesetta di Sant’Antonio, le transenne che delimiteranno l’area in cui sorgerà, la mattina di lunedì, la grande pira che poi sarà data alle fiamme.

Dalle ore 7 di lunedì 17 fino alle ore 24 di martedì 17 gennaio nelle strade interessate dall’iniziativa verrà istituito il divieto di transito e di sosta. In particolare il divieto di transito interesserà tutta la via Carrobbio, piazza della Motta (escluso il tratto di passaggio di via Lonati che sarà chiuso nella fascia oraria dalle 19 di lunedì 16 alle 2 di martedì 17 gennaio e dalle ore 10 alle ore 13 di martedì 17 gennaio), via Montalbano, piazza Monte Grappa nel tratto compreso tra via Carrobbio e via San Francesco d’Assisi, piazza Ragazzi del ’99, via Bernascone nel tratto compreso tra via Manzoni e via Carrobbio, Largo E. Sogno, via Bizzozero nel tratto compreso tra via Carrobbio e via degli Alpini, via Sant’Antonio nel tratto tra via degli Alpini e piazza Motta che verrà chiuso solo nella fascia oraria dalle 19 di lunedì 16 alle 2 di martedì 17 gennaio e dalle ore 10 alle ore 13 di martedì 17 gennaio.

14 gennaio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs