Varese

Varese, Ancora in strada uomini e mezzi per ripulire da ghiaccio e neve

spazza neveAnche oggi il Comune è al lavoro per risolvere gli ultimi problemi causati dalla nevicata di giovedì. Al lavoro oggi ci sono oltre 10 automezzi e diversi uomini che già dal mattino presto stanno provvedendo a pulire i marciapiedi dal ghiaccio che si è formato questa notte in alcune zone della città dove non sì è potuto intervenire ieri e quei punti critici che sono stati segnalati dai cittadini.

Ieri sera si è intervenuti in piazzale Kennedy dove però non è stato possibile lavorare su tutto il piazzale a causa della presenza di diverse macchine parcheggiate. Ieri sera però il 70% del piazzale era stato ripulito dal ghiaccio. Gli operai sono tornati questa mattina per ultimare il lavoro e già alle 9.30 gli operatori del mercato di piazzale Kennedy hanno potuto occupare la loro posizione.

“Ringrazio tutti gli uomini che stanno lavorando incessantemente da giorni, tra operai, polizia locale e tecnici – dichiara il sindaco Davide Galimberti – Ringrazio anche tutti i cittadini hanno contribuito ripulendo le aree davanti alle loro proprietà e tutti i varesini che in modo costruttivo ci hanno inviato le segnalazioni che hanno consentito di effettuare ulteriori interventi. Siamo spiacenti per qualche disagio ma credo che nel complesso il piano neve abbia funzionato”.

“Uno dei motivi per cui le strade nell’arco di poche ore erano praticabili è legato al fatto che l’amministrazione ha introdotto un sistema gps su ogni automezzo al lavoro che consente di monitorare puntualmente il posizionamento di tutti i mezzi in azione e delle strade che sono state spazzate – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Civati – Pertanto dalla centrale operativa poteva essere controllato il percorso fatto e le strade ancora da pulire. Il sistema controlla inoltre l’attivazione delle pale meccaniche di cui sono forniti i mezzi consentendo un controllo in tempo reale. Grazie a questo nuovo sistema innovativo è stato possibile eseguire i lavori in modo più coordinato e scientifico”.

14 gennaio 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs