Milano

Milano, Condannato Formigoni, le reazioni politiche di Pd, 5 Stelle e di Cattaneo

Roberto Formigoni

Roberto Formigoni

L’ex presidente della Regione Lombardia e senatore Ncd Roberto Formigoni è stato condannato a 6 anni di carcere. Lo ha deciso la decima sezione penale del Tribunale nel processo sul caso Maugeri. I giudici hanno deciso l’interdizione per 6 anni dai pubblici uffici, disposto la confisca di circa 6,6 milioni di euro, ma hanno  prosciolto Formigoni dal capo di imputazione di associazione per delinquere.

Diverse le reazioni del mondo politico. Interviene il segretario e consigliere regionale del Pd Alessandro Alfieri: “Quella di Formigoni è una sentenza pesante che certifica con chiarezza le motivazioni per cui cadde la Giunta di centrodestra minando la credibilità di Regione Lombardia. In questi anni abbiamo continuato a chiedere maggiore trasparenza su un settore delicato come quello della sanità, per evitare in particolare l’eccessiva discrezionalità che, come confermato oggi,  ha permesso ai faccendieri di muoversi liberamente in Regione. Purtroppo la discontinuità non c’è stata, e nuovi scandali hanno coinvolto la Regione ora guidata da Maroni”.

Duro il commento dei Cinque Stelle con il capogruppo Iolanda Nanni: “Si è squarciato il velo sull’eccellenza della Sanità Lombarda. Formigoni faceva la bella vita a spese dei malati e di ‘celeste’ aveva solo il colore delle camicie. Così, per almeno un decennio, si era consolidato un sistema criminoso e clientelistico di potere in Lombardia. Senza un battito di ciglia da parte della Giunta Maroni. Il nuovo governatore non ha saputo dare quel deciso cambio di passo e necessaria discontinuità sul piano legale all’intero comparto della sanità lombarda”.

Di tenore opposto la reazione del presidente del Consiglio regionale, l’Ncd Raffaele Cattaneo: “Ho lavorato per parecchi anni con Roberto Formigoni: ho conosciuto un galantuomo che si è speso moltissimo nell’interesse dei lombardi per esercitare al meglio il suo compito, per questo una condanna così severa mi sorprende e mi sembra eccessiva”. “Essendo saltata l’accusa di associazione a delinquere ed essendo stati assolti giustamente i dirigenti, a cominciare dall’ex segretario generale Nicola Sanese e dall’ex direttore generale alla sanità Carlo Lucchina, ravviso una sproporzione che si spiega solo per il ruolo politico che Roberto Formigoni ha ricoperto. È tempo che davvero tutti i cittadini vengano trattati allo stesso modo di fronte alla legge e anche per i politici valga la giustizia che vale per tutti gli altri.

La condanna a sei anni mi sembra un trattamento eccessivo, visto che la giustizia italiana spesso non commina pene di questo tipo neppure per reati gravissimi come rapine o addirittura omicidi. Ricordo comunque che è una sentenza non definitiva che riguarda un caso specifico. Vent’anni di governo di Formigoni devono essere giudicati per i risultati che hanno prodotto a partire dalla migliore sanità del nostro Paese che rimane un fatto indiscutibile” ha concluso il Presidente Cattaneo.

 

22 dicembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs