Varese

Varese, Cocchiere neo-presidente Commissione Area vasta che potrebbe cambiare nome

La giovane Maria Paola Cocchiere

La giovane Maria Paola Cocchiere

Commissione Area Vasta: uscito il primo presidente, il consigliere Andrea Bortoluzzi dimissionario, al suo posto è arrivata la consigliera della stessa lista Galimberti, la giovane Maria Paola Cocchiere. A votarla, questa sera, i tre consiglieri di maggioranza, Luca Paris (Pd), il vicepresidente della Commissione, Enzo Laforgia (Lista Concittadina), Valerio Crugnola (Varese 2.0) e la stessa Cocchiere, che ha votato se stessa. Confermato vicepresidente Valerio Crugnola.

I consiglieri di opposizione, con una mossa di fair play, non hanno votato contro ma si sono astenuti: il leghista Fabio Binelli, Luca Boldetti (Lista Orrigoni) e la forzista Carlotta Calemme.

Messa da parte l’ipotesi del consigliere Boldetti che ha chiesto che fosse lo stesso Paris a occupare il ruolo di presidente, anche perché è anche consigliere provinciale. Ma la distribuzione di incarichi in maggioranza era evidentemente già decisa.

Alla sua elezione, e prima di passare alla discussione sulla tematica dell’area vasta,  la neo-presidente ha pronunciato poche parole, accennando al “grande lavoro” che dovrà fare la Commissione. Una dichiarazione finale non scontata, dato che prima di arrivare alla sua elezione la “mission” della Commissione è stata silurata soprattutto dal leghista Fabio Binelli: “Ma che senso ha questa Commissione – ha detto in sostanza l’ex assessore – se il referendum ha fortunatamente bocciato la riforma Renzi che prevedeva l’Area Vasta?”.

Un’obiezione forte, a cui ha risposto soprattutto il competente Luca Paris: “Scopo principale della Commissione – ha detto il segretario cittadino Pd – è quello di mettere in correlazione tutte le realtà dell’area attorno a Varese con la realtà del capoluogo”. Non solo: giunto in Commissione, il sindaco Galimberti prende a sua volta la parola: lui vede la Commissione come punto di snodo di una serie di rapporti non solo con realtà territoriali, ma anche con altri enti (come la Camera di commercio).

Una commissione, quella dell’Area vasta, dunque, che nell’era Galimberti si candida sa svolgere una funzione di raccordo e relazione con gli enti che già di fatto rientrano nell’area attorno a Varese. Ma potrebbe anche cambiare nome nei prossimi mesi.

12 dicembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs