Varese

Varese, Cattaneo (Ncd): le forze responsabili lavorino sulla legge elettorale

Raffaele Cattaneo

Raffaele Cattaneo

Interviene sull’esito del referendum costituzionale anche il presidente del Consiglio della Lombardia e coordinatore dell’Ncd-Varese Popolare, Raffaele Cattaneo:

“Il risultato del referendum si va assestando su una netta vittoria del No 60-40. Un risultato che mi sorprende per l’ampiezza della volontà popolare contraria alla riforma. Ho votato no perché, come ho cercato di spiegare in tutte le occasioni pubbliche e private, non mi piaceva questa riforma costituzionale. La ritengo troppo centralista, contro le autonomie, le regioni e la sussidiarietà. Il mio è stato un No nel merito.
Ora che il No ha vinto vedo però che, come era prevedibile, tutte le reazioni vanno verso una lettura politica del voto: Renzi deve dimettersi e andare a casa, bisogna andare subito a elezioni, ecc. È comprensibile ma apre a derive pericolose. In questo momento come non mai credo che nel nostro Paese e nella testa di tutti coloro che hanno responsabilità politica debbano prevalere il buon senso, la ragione e la concordia.
Abbiamo bisogno che il Paese venga governato, senza dare alibi a scorrerie sui mercati, isterie nella società e strumentalizzazioni di ogni sorta.
Anziché far prevalere la logica dello scontro tra fazioni contrapposte, bisogna ricominciare a ragionare insieme. Chi ha criticato Renzi per avere diviso in due il Paese non faccia adesso lo stesso errore. Altrimenti si farà solo prosperare un populismo irresponsabile che mira allo sfascio e che non ha una idea di governo.
Le forze politiche più responsabili ricomincino a parlarsi e facciano insieme una proposta per una nuova legge elettorale e per governare il Paese. E lo facciano subito”.

5 dicembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs