Varese

Varese, Molina commissariato, centrodestra all’assalto: dimissioni di Malerba e Galimberti

Da sinistra Puricelli, Piatti, Leonardi e Fedi

Da sinistra Puricelli, Piatti, Leonardi e Fedi

Conferenza stampa convocata dal centrodestra sulla questione del commissariamento del Molina. Dopo la notizia, il coordinatore forzista Roberto Leonardi tiene a precisare puntigliosamente “ci presentiamo come coalizione”, una precisazione necessaria dato che non sono mancate differenze e distanze dentro il centrodestra varesino, prima e dopo la vittoria del centrosinistra e del sindaco Galimberti.

Presenti alla conferenza stampa Leonardi, Puricelli e Carlotta Calemme per Forza Italia, Carlo Piatti per la Lega Nord, Fabio Fedi per Fratelli d’Italia. Da parte di tutti un ricordo di Andrea Badoglio, che sul tema aveva più volte preso posizione. Assente, benché annunciato, Paolo Orrigoni, candidato sindaco del centrodestra e ora capogruppo della sua lista civica.

Sospensione del giudizio sugli aspetti giuridici del commissariamento, le sue motivazioni, i suoi retroscena. “Vogliamo sottolineare le conseguenze politiche”, dichiara ancora Lombardi. E dice: “Non può non travolgere una figura come quella del presidente del Consiglio Stefano Malerba, che fa parte di Lega Civica come il presidente Campiotti. Chiediamo che Malerba dia le dimissioni. E intanto, dato che martedì in Consiglio va la mozione di censura, facciamo appello a tutta la maggioranza ad appoggiare tale mozione, oltre Mirabelli, Oprandi e Infortuna”. Non manca la richiesta al vicesindaco Zanzi di prendere posizione, “lui che si era fatto paladino della trasparenza”.

Il segretario cittadino del Carroccio Carlo Piatti si sofferma sul patto elettorale tra Galimberti e Lega Civica. “Non è sbagliato fare accordi, ma è sbagliato negarli come ha fatto il sindaco Galimberti. Nascondere queste cose è inaccettabile e dunque occorre che si approvi la mozione contro Malerba, un primo passo fondamentale”.

Interviene anche Fabio Fedi, esponente di Fratelli d’Italia, che chiede a Malerba di dimettersi e anche a Galimberti, una richiesta subito appoggiata anche da tutti gli altri leader del centrodestra.

26 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Molina commissariato, centrodestra all’assalto: dimissioni di Malerba e Galimberti

  1. ombretta diaferia il 26 novembre 2016, ore 17:25

    ma, invece, di tacer, visto che le nomine son quelle della precedente amministrazione, chiedono le dimissioni di chi è appena subentrata da cinque mesi?

  2. Roberto Gervasini il 26 novembre 2016, ore 22:17

    Hanno nominato un Commissario. Non ci sono ancora processi e condanne di un Tribunale, non si sa ufficialmente quasi nulla, salvo del prestito, ma chi fa parte di forze politiche , Forza Italia e Lega che, attraverso il Sindaco Fontana hanno fatto le nomine di Campiotti e del CDA del Molina adesso chiedono le dimissioni. A questo punto dovrebbero chiedere anche le dimissioni del Prevosto di varese che ha nominato un sacerdote in CDA. Ridicoli.

Rispondi

 
 
kaiser jobs