Varese

Varese, “Ti meriti un amore…”, Estro-Versi parla di donne con la voce della poesia

La presentazione dell'evento

La presentazione dell’evento

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne l’Associazione culturale “Estro-Versi” di Varese ha presentato questa mattina, presso Palazzo Estense, il progetto “Ti meriti un amore…”.

Sarà una performance che investirà il pubblico per catapultarlo in un’emozione reale e travolgente, ove saranno mostrate due realtà possibili e opposte dell’universo amore che a volte si assomigliano, altre volte si allontano fino a divenire opposte. Sarà narrato e raccontato l’amore puro, onesto, salvifico, leale in contrapposizione con il suo opposto, ovvero un sentimento che può diventare ossessivo, violento, morboso, impossibile e distruttivo e che ogni donna deve rifiutare perché tu DONNA “ti meriti un amore…” .

La performance sarà eseguita con uno dei linguaggi più attinenti all’amore: LA POESIA unito alla danza e al teatro, nonché alla  musica con splendide canzoni d’amore. Attraverso la lettura di poesie, danze e musiche verrà rappresentato l’amore sano, pulito che fortifica, rincuora e protegge in contrapposizione con l’amore che piega, umilia, offende e violenta. Un racconto fatto di contrasti, di estremi opposti  un dialogo a più voci dove Neruda canta l’amore, Montale recita: “Ho sceso un milione di scale…”, Sylvia Plath risponde con “Io sono verticale…”e Frida Khalo recita: “Ti meriti un amore…”

L’appuntamento è presso il Teatro Cantina “Coopuf” in via Carlo de Cristoforis, 5  a Varese venerdì 25 novembre 2016 alle ore 21.00, con la partecipazione di Sara Pennacchio, Salima Martignoni, Valentina Vannetti, Clarissa Pari, Gloria Dusi, Nicola Tosi, Marco Odorico, Andrea Minidio, Michele Todisco e Marco Tavazzi.

Graditi ospiti: l’attore Francesco Reda, Sergio di Siero e Antonella Tranquilli che si esibiranno in un tango e le ballerine di “All Dance Accademy”, coreografie e danze a cura di: Claudia Pintus, Luca Giacon e Michela Cremona. Presenta Salima Martignoni. Ingresso libero con contributo volontario.

“Estro-Versi” ha realizzato questo progetto con Coopuf Iniziative Culturali di Varese che si occupa dell’organizzazione di attività teatrali, musicali e artistiche in genere, nonché di intrattenimento; “Scuola Teatrale Anna Bonomi” di Varese, nata come Scuola Teatrale Città di Varese e che ora porta il nome della sua fondatrice che si occupa di formazione teatrale, ma anche di produzione, organizzando spettacoli spesso benefici a tema sociale, collaborando anche con Coopuf Iniziative Culturali a sui si è unita nell’ottobre 2015; “EOS  – Essere Ovunque Soggetti” di Varese, centro di ascolto e accompagnamento contro la violenza, le molestie sessuali e i maltrattamenti alle donne e ai minori; “Amnesty International” – Sezione di Varese che si occupa da anni della difesa dei diritti umani e svolge attività per prevenire ed eliminare gli abusi di questi diritti; attualmente sta promuovendo il progetto “Donne Al Muro”, elaborando opere artistiche in memoria di ogni Donna uccisa, affinché per ogni donna assassinata nasca una duratura memoria di bellezza e pace; Scuola di Danza “All Dance Accademy” di Varese, che con la scuola “Time for Dance” si occupa di progetti scolastici, coreografie anche con attenzione ai temi di rilevanza sociale che possono toccare e avvicinare le persone attraverso il linguaggio universale della danza. Hanno curato la progettazione e la coreografia dello spettacolo “Note per la musica” che è andato in scena al Teatro Apollonio e che ha visto protagonisti artisti famosi come Ivana Spagna. Stanno preparando il musical “Papa Francesco tutto un altro mondo!” in cui si tratteranno temi inerenti la storia politica dell’Argentina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

23 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs