Varese

Varese, Commercio in crisi, il Comune affronta la sfida del rilancio

Assessore Perusin e gli altri attori del bando

Assessore Perusin e gli altri attori del bando

Rilanciare il commercio varesino, riqualificare le aree degradate della città, sostegno e formazione per chi vuole aprire una nuova attività commerciale, costituzione di un Hub per il commercio e attività di promozione e marketing. Sono queste alcune azioni su cui sta lavorando l’amministrazione comunale in sinergia con le principali associazioni di categoria dei commercianti.

Un primo passo per la realizzazione di questi obiettivi è rappresentato dal bando “STO@ 2020 – iniziative di innovazione a sostegno e rilancio delle attività del commercio in aree urbane attraverso il recupero di spazi sfitti”che è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dall’assessore alle Attività produttive Ivana Perusin. Insieme all’assessore c’erano Allessando Ceccoli, rappresentante del Comune presso il DUC e diverse associazioni di categoria dei commercianti.

Si tratta di un bando che prevede il rilancio del commercio e dell’artigianato e il sostegno per la riqualificazione di spazi commerciali oggi sfitti. L’obiettivo dichiarato questa mattina è quello di dare nuove opportunità per la riqualificazione e la crescita dell’attrattività del territorio cittadino. La somma prevista dal progetto è di 200mila euro di cui la metà messa a disposizione da Regione Lombardia e 50mila euro dal Comune di Varese. Dopo la chiusura del bando regionale il Comune di Varese provvederà a realizzare un bando specifico per la riqualificazione degli spazi commerciali sfitti.

Il progetto nasce dall’esigenza di migliorare zone oggi degradate e interessate da fenomeni di desertificazione ed impoverimento commerciale che invece, una volta riqualificate potrebbero attrarre l’insediamento e lo sviluppo di nuove attività commerciali, turistiche ed artigianali. Tra gli obiettivi del progetto ci sono infatti la rivitalizzazione di alcune aree di Varese in zone a grande potenziale di sviluppo attrattivo attraverso la ricollocazione degli spazi sfitti esistenti; la nascita di nuove attività commerciali ed artigianali; l’aumento dell’attrattività commerciale, sociale e d’investimento delle aree più abbandonate della città; la nascita di collaborazioni fruttuose condivise tra gli operatori del settore, le Istituzioni e le Associazioni del territorio al fine di promuoverne e valorizzarne l’offerta culturale, sociale, ludica, commerciale e turistica.

“Proponiamo alla città un progetto per la riqualificazione di quelle aree che negli anni hanno sofferto della chiusura di tante attività commerciali e il conseguente abbandono di intere porzioni di città – ha dichiarato l’assessore Perusin -. Chi vorrà riqualificare uno spazio oggi chiuso e sfitto potrà quindi partecipare al bando. Ma da sola la sistemazione degli spazi commerciali non basta, all’interno del progetto abbiamo introdotto diverse azioni che vanno dalla sistemazione degli spa+zi pubblici, all’illuminazione, all’abbellimento delle vetrine dei negozi sfitti e una maggiore sinergia tra gli attori in campo. Insomma il commercio è un settore strategico per Varese sul quale nei prossimi anni intendiamo concentrare molti sforzi per il rilancio dell’intera città”.

22 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs