Varese

Varese, Galimberti a Maroni: è ingiustificabile l’impasse su piazza Repubblica

Davide Galimberti

Davide Galimberti

“Questa situazione di impasse non appare più giustificabile”. Così scrive il sindaco Davide Galimberti al presidente della Regione Roberto Maroni. Una lettera che oggi è partita da Palazzo Estense per il Pirellone, per fare il punto su uno dei progetti aperti: l’Accordo di programma relativo a Piazza Repubblica, la centralissima piazza che appare luogo di degrado in città, insieme alle stazioni. Ecco allora che il primo cittadino rompe il silenzio e alza il tiro sulla Regione.

Tanti soldi sono già stati spesi, scrive Galimberti, “ma, purtroppo, allo stato, non è stato notato alcun beneficio e se non si interviene velocemente vi è il rischio che tali somme siano state spese inutilmente”. Dunque il Collegio di Vigilanza va convocato “entro e non oltre il 2 dicembre”. E questo per concludere l’iter amministrativo per la riqualificazione della caserma e della piazza”.

Galimberti, come aveva già fatto nell’ultimo Consiglio comunale, collega infine il degrado della piazza con l’insicurezza: piazza Repubblica è infatti “il luogo della città dove sono stati registrati il maggior numero di irregolarità”. Dunque è urgente intervenire nella piazza e sulla caserma.

 

 

 

 

21 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs