Varese

Varese, Giornata internazionale dell’albero celebrata nei parchi cittadini

alberoIl 21 novembre sarà la Giornata internazionale dell’albero. Il Comune di Varese ha organizzato una serie di eventi per celebrare questo importante appuntamento “green” dedicato alla biodiversità.

Nella mattinata di lunedì nei giardini di Villa Mirabello verrà piantumata una “Stewartia pseudocamelia”, un arbusto raro di origine giapponese che non è presente in nessun altro parco pubblico di Varese. La giornata dell’albero di svolgerà in collaborazione con l’Università dell’Insubria, AIAPP, Legambiente e Coopuf iniziative culturali.

A tutti i ragazzi e cittadini che parteciperanno agli eventi in programma per la Giornata dell’Albero verrà donata una giovane pianta di faggio. “Il faggio è il re dei nostri boschi – afferma il vicesindaco Daniele Zanzi – delle nostre montagne e dei nostri parchi. Piantatelo con cura e amore nel vostro giardino o, se non lo avete, andate in un bosco e mettetelo a dimora lì”.

Nei primi dieci anni di vita un giovane faggio è in grado di assorbire 10 kg di anidride carbonica all’anno. Quando poi il faggio sarà adulto e alto 20 metri potrà produrre 1,7 kg all’ora di ossigeno e cioè 14.892 kg all’anno di ossigeno.

“Varese è la città della biodiversità – afferma Dino De Simone, assessore all’Ambiente -. Lunedì andremo alla scoperta dell’importanza dell’ambiente che ci circonda e di quanto sia fondamentale prendersene cura. Proprio a partire dagli alberi. Ma sarà l’occasione per riflettere anche su quanto i nostri comportamenti quotidiani siano importanti: a partire dalle nostre scelte di mobilità, alimentari ed energetiche”.

Il programma degli eventi

Lunedì 21 novembre:

- Dalle 10.30 alle 11.30 presso il Piantone di via Veratti: “Un racconto sugli alberi”, incontro per le scuole con Betty Colombo.

- Dalle 11.30 alle 12.30 la Giunta del Comune di Varese metterà a dimora un albero presso i Giardini di Villa Mirabello.

- Dalle 8.30 alle 10.00 piantumazione di alberi nelle scuole Baracca e Fermi.

- Dalle 13.30 alle 15.30 in Villa Mylius: Caccia al tesoro botanica con le scuole, insieme a Coopuf e Legambiente. Saranno presenti l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio e l’assessore all’Ambiente, Benessere e Sport, Dino De Simone.

- Alle ore 21 nella sala Matrimoni di Palazzo Estense: “ALBERI MIGRANTI”. Partecipano: Davide Galimberti Sindaco del Comune di Varese, Dino De Simone assessore all’Ambiente, Luigino Pirola, presidente Nazionale Aiapp e il vicesindaco Daniele Zanzi.

- Martedì 22 novembre alle 10.30 sarà il turno degli alunni della Canetta che partiranno per la caccia al tesoro all’interno di Villa Toeplitz.

- Si torna a Villa Milyus  giovedì 24 novembre, alle 13.30, con un secondo gruppo della scuola Pascoli.

19 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti a “Varese, Giornata internazionale dell’albero celebrata nei parchi cittadini

  1. Carcano Filippo il 19 novembre 2016, ore 15:09

    Buongiorno, bisogna mandare il vicesindaco alla Schiranna a fare la giornata delle piante nell’area per camper dove sono in corso lavori eseguiti in notevole difformità con il regolamento del verde pubblico del nostro comune.
    I privati vengono multati mentre l’amministrazione comunale fà quello che vuole.
    Che Vergogna…..

  2. Daniele Zanzi il 19 novembre 2016, ore 19:35

    Ringrazio della segnalazione. Ci andrò sicuramente e nel caso vi siano opere mal eseguite chiederò l’ applicazione di sanzioni per i responsabili. Grazie

  3. giuseppe parlato il 19 novembre 2016, ore 20:20

    Chissa’ se lo fara’ con la stessa tenacia e intransigenza che ci metteva quando incitava e segnalava alle Guardie Ecologiche le violazioni sui tagli e le violazioni all’apparato radicale degli alberi pubblici e privati.

  4. Daniele Zanzi il 21 novembre 2016, ore 08:37

    Eseguito sopralluogo alle prime luci dell’alba ,tra la nebbia della Schiranna.
    Accertato che due tigli sono stati danneggiati in modo inaudito nei loro apparati radicali per approntare area camper. I tecnici comunaliresponsabili saranno snazionati come da regolamento senza se s enza ma. Sembra come al solito – e questo andazzo ha da finire – che la mano destra non sappia cosa faccia quella sinistra.
    Tengo a precisare che la sorveglianza sul territorio e sugli alberi non è di mia competenza amministrativa. Molto mi può sfuggire; ringrazio quindi le segnalazioni e applicherò la stessa intransigenza contro chi danneggia o attenta al nostro patrimonio verde chiunque sia , senza guardare in faccia a nessuno.
    Polemiche strumentali o fatte da chi poco mi conosce, non mi interessano.

  5. giuseppe parlato il 21 novembre 2016, ore 15:00

    Prendo atto delle parole del vice sidaco, e non ho motivo di dubitare che chi ha sbagliato dovra’ pagare la giusta sanzione come affermato Faccio solo una annotazione l’assessore e il dirigente dell’area interessata, risultano estranei al fatto?

  6. marcello il 21 novembre 2016, ore 18:25

    Interessante notizia lanciata da un cittadino, e fatta sua dal vice sindaco con celerita’ L’interessante e’ sapere come andra’ a finire nel concreto

  7. Carcano Filippo il 21 novembre 2016, ore 23:15

    Per il dott. Zanzi: Grazie!

  8. Daniele Zanzi il 22 novembre 2016, ore 08:21

    Andrà a finire nel concreto che chi ha causato danni sarà solo sanzionato. Ma gli alberi sono rovinati per sempre e una multa non potrà restituirli al loro vigore.. Una sanzione non elimina il malcostume e la non sensibilità di operatori, funzionari e politici!
    Tuttavia allo stato attuale l’applicazione è sacrosanta e doverosa e chissamai che contribuisca – anche se ne dubito – a scoraggiare questo diffuso malcostume e disattesa delle regole.
    Varese ha un regolamento del verde che è da cambiare radicalmente. Un prontuario, fatto di taglia incolla e frutto di superficialità, obsoleto e non adatto a una città come la nostra.
    E’ necessario rivederlo radicalmente anche se molti tentano di remare contro

  9. martino pirone il 22 novembre 2016, ore 12:02

    Scusami caro Vice Sindaco se riporto qui una domanda che ho posto su un altro articolo di questo giornale riguardante sempre l’argomento alberi ed il Comune di Varese. “”A proposito della Festa degli Alberi sarebbe opportuno sapere se il Comune di Varese abbia ottemperato a quanto dispone la seguente legge: L’articolo 1 della legge n.113/92 prevede, come già detto, l’obbligo per i Comuni di porre a dimora un albero entro 12 mesi dalla registrazione anagrafica di ogni nuovo nato residente ed il conseguente obbligo per l’Ufficio Anagrafico di “registrare” sul “certificato di nascita” il luogo esatto in cui l’albero è stato piantato entro 15 mesi dall’iscrizione anagrafica. La “registrazione” deve avvenire nel rispetto delle disposizioni impartite, “entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge”, dal Ministero dell’Interno.”"

  10. ombretta diaferia il 22 novembre 2016, ore 12:19

    oh! che bella dimostrazione di discontinuità!
    forse ora i cittadini comprenderanno che la città la fanno loro?
    (ma perché c’è tanto astio nei confronti dei tigli in questa città non riesco ancora a comprenderlo io per prima!)

  11. marcello il 22 novembre 2016, ore 12:59

    Sottoscrivo il Grazie al vice sindaco espresso dal Sig Carcano, Nel contempo invito il Dott Zanzi a mettere in campo tutto il suo prestigio in campo arboreo alfine di cambiare in toto come anche da lui espresso il regolamento del verde adeguandolo alle esigenze di questa splendida citta’

Rispondi

 
 
kaiser jobs