Varese

Varese, Adp Piazza Repubblica, è guerra tra il leghista Monti e il Pd Conte

caserma“Il sindaco Galimberti e la sua giunta dovrebbero fare pace con loro stessi ma soprattutto con le loro idee.” Così Emanuele Monti, consigliere regionale della Lega Nord commentando le dichiarazioni del sindaco di Varese Galimberti circa la riqualificazione di piazza Repubblica e della caserma Garibaldi a Varese.

“I dilettanti allo sbaraglio che amministrano Varese – prosegue Monti – hanno poco da dichiarare sull’inizio dei lavori, considerato infatti che proprio loro hanno chiesto alla Regione lo stralcio della piazza, lasciando così solo la caserma, dall’Accordo di Programma firmato con il Pirellone. Inutile lamentarsi adesso quando qualcuno, per pura incapacità amministrativa, vorrebbe cambiare le carte sul tavolo, mantenendo però i 15 milioni di finanziamento di Regione Lombardia.

La Giunta presieduta dal Governatore Maroni ha il vizio della serietà: se un Adp viene concordato ci si aspetta che la controparte rispetti i termini, altrimenti tutto deve essere ridiscusso. Sempre a proposito di serietà siamo davvero curiosi di vedere, una volta svoltosi il referendum, dove andranno a finire i 18 milioni promessi dal premier Renzi per le stazioni Varesine. Regione Lombardia è abituata a rispettare gli impegni presi, altri invece, specie in campagna elettorale – chiosa Monti – hanno la brutta abitudine di spararle un po’ troppo grosse”.

Pronta replica del capogruppo Pd, Luca Conte: “Sono molto sorpreso nell’apprendere che la Lega Nord cittadina sembri voler mettere in discussione la riqualificazione del comparto di piazza Repubblica. Sono certo che tali posizioni non siano condivise dal presidente della regione Lombardia e Consigliere comunale Roberto Maroni.

Il Sindaco Galimberti non ha fatto altro che interpretare il sentimento dei varesini, invitando tutte le parti in causa (Regione compresa) a fare in fretta, mettendo a disposizione i fondi promessi e avviando quanto prima i lavori attesi da decenni. Ha poi sottolineato come le sopravvenute modifiche normative costringeranno ad una revisione del secondo lotto, senza che tuttavia ciò rappresenti un freno per la riqualificazione della piazza e la ristrutturazione della ex Caserma.

A questo punto voglio fare mio l’invito alla rapidità espresso ieri in consiglio comunale dal primo cittadino, chiedendo altresì a Maroni di rassicurare i varesini che il contributo di Regione Lombardia non cesserà con il cambio di colore a Palazzo Estense avvenuto questa primavera. Se al contrario qualcuno intende non rispettare le promesse fatte e tornare sui suoi passi lo dica chiaramente e se ne assuma le responsabilità”-.

18 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Adp Piazza Repubblica, è guerra tra il leghista Monti e il Pd Conte

  1. marcello il 19 novembre 2016, ore 16:24

    Per quanto riguarda mantenere le promesse nessuno puo’ ergersi a purista. I politicanti tradizionali degli ultimi 20 anni hanno fatto del sistema promesse il loro cavallo di battaglia per farsi eleggere I movimenti appena nati sono i loro apprendisti, appena stabilizzati, saranno assunti nel giro con contratto a tutele crescenti quindi passibili di licenziamento se non si adeguano all’andazzo L’unica salvezza dei cittadini e’ far tabula rasa.

Rispondi

 
 
kaiser jobs