Varese

Varese, Assessore alla Cultura Cecchi: Isolino Virginia, bene il Gulliver. Ma ancora tanto resta da fare

Da sinistra, Caravati, Barban, Cecchi e Brusa

Da sinistra, Caravati, Barban, Cecchi e Brusa

Isolino Virginia, uno dei beni varesini tutelati dall’Unesco. Questa mattina è stato presentato un bilancio del primo anno di gestione targata Gulliver, alla presenza di don Michele Barban, di Fausto Caravati, dell’assessore alla Cultura del Comune Roberto Cecchi, di Filippo Brusa, di Lucina Anna Rita Caramella e Daria Banchieri.

Un bilancio molto positivo, se si considerano i numeri snocciolati da Caravati: quasi 13 mila le persone che hanno calcato le terre dell’isola varesina in un anno e mezzo. 500 le presenze ai laboratori per i bambini. 3500 accessi al museo (ma su quest’ultimo termine torneremo). 12 aperitivi sul battello per un totale di 300 persone coinvolte.

Tante le iniziative per proseguire. In particolare il Centro Gulliver, un po’ il cuore delle attività, ha presentato una serie di eventi rivolti a scoprire la bellezza e la ricchezza dell’ambiente naturale e storico-archeologico. Pur sottolineando, come ha rimarcato don Barban, anche l’aspetto di impegno e di lavoro per chi ha incontrato difficoltà nella propria vita.

Al termine dell’incontro è intervenuto il puntuale assessore alla Cultura Roberto Cecchi, che ha promosso il rilancio del bene Unesco: “Un’esperienza di successo – ha detto Cecchi -, in cui la componente privata è stata determinante. Certo, non parliamo dei numeri e degli accessi dei Musei Vaticani o del Louvre, ma quando si vede un incremento forte della fruibilità, è lecito parlare di successo”.

Ha continuato l’assessore Cecchi: “E’ un modello che rappresenta il futuro: il settore pubblico indirizza e controlla, al soggetto privato è affidata la gestione. Il rapporto pubblico-privato è la ricetta da seguire”. Anche per quanto riguarda i contenuti culturali dell’Isolino: “Non possiamo dire che esiste un museo, il museo andrà costruito all’Isolino”. Non solo: tra le novità che Cecchi ha auspicato anche il fatto di “rendere visibili gli scavi, invece della staccionata attorno”, oltre ad ampliare la possibilità d’accesso e a proseguire la ricerca.

16 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Assessore alla Cultura Cecchi: Isolino Virginia, bene il Gulliver. Ma ancora tanto resta da fare

  1. Chiara Palumbo il 16 novembre 2016, ore 17:28

    Sarà.. noi siamo ancora in attesa di un preventivo da forse 7 mesi… dopo svariate telefonate e due mail… A ognuno il suo mestiere…

Rispondi

 
 
kaiser jobs