Varese

Varese, Accordo tra Galimberti e Cgil-Cisl-Uil. Sindacati: netto cambio di metodo

Il momento della firma a Palazzo Estense

Il momento della firma a Palazzo Estense

Firmato ieri il Protocollo di intesa sulle relazioni sindacali tra Comune di Varese e Cgil, Cisl, Uil, Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Pensionati. Per l’amministrazione a firmare il documento è stato il sindaco Davide Galimberti. All’incontro erano presenti anche gli assessori Rossella Dimaggio e Roberto Molinari.

Il protocollo sottoscritto intende definire congiuntamente il sistema di relazioni tra l’amministrazione comunale e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative. In particolare il Comune con questo documento riconosce ai sindacati il ruolo di rappresentanza dei lavoratori, dei pensionati e dei cittadini in quanto interlocutori in grado di indicare adeguatamente i bisogni e le esigenze della comunità territoriale. In questo senso uno strumento importante diventa la contrattazione territoriale che può riqualificare il welfare locale, promuovere le politiche per il lavoro, abitative, tutelare l’occupazione, riorganizzare e ottimizzare la spesa pubblica e dare risposte puntuali alle domande dei cittadini.

Nel protocollo di intesa le parti hanno raggiunto i seguenti punti di accordo: concordare confronti periodici per attuare nel territorio gli obiettivi indicati anche dal protocollo di Anci in materia di lavoro e occupazione. Garantire un confronto preventivo sui temi di contrattazione territoriale e sulle diverse tematiche che il Comune di Varese intende affrontare, i cui effetti ricadono sulle persone e sulle famiglie del territorio. A questo proposito si è deciso di convocare tavoli di lavoro monotematici.

Prevedere almeno due incontri all’anno prima dell’approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi, per approfondire i capitoli di spesa i cui effetti ricadono sui cittadini.

“Siamo molto soddisfatti di questo accordo – ha dichiarato il sindaco Galimberti – L’ennesima dimostrazione di come si voglia coinvolgere le forze sociali e i corpi intermedi nella condivisione di politiche di interesse cittadini. Segno di un deciso cambiamento di passo voluto da questa amministrazione”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore ai Servizi sociali Roberto Molinari: “per il coinvolgimento non scontato nei confronti delle forze sindacali della nostra città”.

Le segreterie dei sindacati confederali CGIL-CISL-UIL e dei pensionati SPI, FNP, UILP che hanno firmato il protocollo hanno sottolineato in modo positivo: “il netto cambio di metodo portato avanti dalla Giunta Galimberti per il coinvolgimento delle forze sindacali, nel rispetto delle reciproche autonomie, nei percorsi principali delle scelte più importanti dell’amministrazione che toccano la vita quotidiana dei cittadini”.

16 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs