Varese

Varese, E’ la festa di San Martino. E al povero viene donato il mantello

Il dono del mantello in piazza Cacciatori delle Alpi

Il dono del mantello in piazza Cacciatori delle Alpi

Si è ripetuto ancora una volta il rito antico del Santo che taglia il mantello e lo dona al povero. Un momento assai suggestivo a cui numerosi varesini hanno assistito nell’ambito della Festa di San Martino in piazza Cacciatori delle Alpi a Varese.

Attorno alle 16.30 è giunto davanti alla chiesetta dedicata al santo il corteo storico. Era aperto dalla Banda della Rasa, poi sono arrivati i soldati romani appiedati e, infine, il Santo sul cavallo bianco, che si è dovuto fare largo tra la gente che affollava quel tratto di piazza, il tutto sotto il controllo degli Angeli Urbani.

Poi è arrivato il povero, quest’anno impersonato, per la prima volta, dal bravo Ninì Della Misericordia, che peraltro fa parte del Comitato organizzatore. Dono del mantello che, quest’anno, non è stato commentato dal Cavalier Bifulco, che era assente. Al termine della breve cerimonia la banda ha ripreso a suonare e il corteo è ripartito e si è allontanato.

Nel frattempo, in piazza, sono iniziati i preparativi per la grande risottata benefica che partirà alle 18.30, alla presenza del primo cittadino Davide Galimberti.

13 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs