Varese

Varese, Comparto Stazioni, aggiudicato l’incarico per il progetto preliminare

stazione vareseIl Raggruppamento temporaneo di impresa (RTI) formato da Open Building Research S.r.l., Studio ARCODE, Milan Ingegneria S.r.l., Systematica S.r.l., Corbellini S.r.l. e dal geologo Marco Parmigiani si è aggiudicato oggi l’incarico per la pianificazione del progetto preliminare per la riqualificazione del comparto delle stazioni di Varese.

Il raggruppamento temporaneo di impresa, che ora procederà alla redazione del progetto Stazioni, è stato selezionato questa mattina tra sei candidati che avevano risposto alla gara per l’appalto: “progettazione preliminare, prime indicazioni per la sicurezza in fase di progettazione per l’intervento di riqualificazione nel comparto stazioni, finalizzato all’inclusione sociale, al miglioramento della sicurezza ed al rilancio economico e sociale attraverso la riqualificazione dello spazio pubblico, della mobilità urbana ed extraurbana, la interconnessione modale dei quartieri periferici e del polo ospedaliero con il sistema infrastrutturale”.

La Open Building Research S.rl, capogruppo del raggruppamento che si è aggiudicata il bando, è formata da professionisti che hanno collaborato con l’archistar Renzo Piano.

La commissione che oggi ha proceduto all’aggiudicazione dell’appalto era formata dall’architetto Franco Andreoli, presidente della commissione e dirigente del Comune di Varese, l’architetto Gianluca Gardelli, dirigente del Comune, la presidente dell’Ordine degli architetti Laura Gianetti, la presidente dell’Ordine degli Ingegneri Roberta Besozzi e dal Generale della Guardia di Finanza in pensione Mario Forchetti.

“Prosegue spedito il percorso per la riqualificazione dell’area delle stazioni di Varese e dei quartieri che la circondano – ha dichiarato il sindaco di Varese, Davide Galimberti -. Questa amministrazione, che si sta sempre di più distinguendo come la giunta del fare, sta compiendo tutti gli sforzi necessari perché si possa raggiungere presto  questo obiettivo che la città aspetta da troppo tempo.

Qualità della vita, riqualificazione degli spazi urbani, attenzione alla mobilità sono tutti temi su cui, non solo nell’area stazioni, ci concentreremo sempre di più nei prossimi anni e non intendiamo perdere nemmeno una occasione per intervenire nei luoghi dove Varese ne ha più bisogno. L’area delle stazioni è poi strategica per il futuro di questa città perché con l’arrivo della Arcisate Stabio non saremo più un punto di solo arrivo ma una città di transito verso il nord Europa e questo potrà contribuire allo sviluppo dell’intera città. Per questo la riqualificazione dell’area delle stazioni è quanto mai urgente perché rappresenta il biglietto da visita della nostra bella città”.

8 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs