Gornate Olona

Gornate Olona, L’Arma blocca la fuga di un topo d’appartamento

carabinieriI Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saronno e della Tenenza di Tradate, impegnati in un servizio per prevenire il verificarsi di reati contro il patrimonio hanno arrestato un italiano, 70 enne, residente a Gornate Olona, già noto alle forze dell’ordine, poiché ritenuto responsabile di tentato furto aggravato in abitazione.

Sono stati i vicini di casa della vittima che nella tarda serata, hanno percepito anomali rumori provenire dal retro della villetta accanto alla loro, ad avvisare i Carabinieri tramite il 112 NUE. In pochissimi minuti si sono precipitate sul posto due pattuglie, i cui militari, nonostante il buio, hanno perlustrato a fondo la zona. In particolare, due di loro, si sono accorti di uno strano movimento provenire dal retro della villetta, hanno scavalcato la recinzione per verificare quanto accadeva; intanto gli altri due militari hanno sorvegliato le vie di fuga, pronti a bloccare l’eventuale fuggitivo.

A nulla è valso il tentativo di fuga da parte dell’uomo che all’arrivo dei Carabinieri, si è calato dalla finestra della sala da pranzo sita al piano terra, tentando di sfuggire alla cattura infilandosi tra la fitta vegetazione selvaggia del bosco, ma è stato prontamente bloccato dagli operanti intervenuti.

Il successivo sopralluogo effettuato dalle pattuglie ha permesso di constatare che il fermato aveva danneggiato il portone d’ingresso del box dell’abitazione in questione, per ricavare la via d’ingresso. All’arrivo dei Carabinieri, il 70 enne, aveva già portato fuori dall’appartamento, pronti per essere trafugati, tre televisori, un decespugliatore, una motosega, un impianto stereo da tavolo ed una saldatrice.

Restituita la refurtiva all’ ignara proprietaria, giunta successivamente sul posto, l’uomo è stato dichiarato in arresto e sottoposto ai domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del giudizio con rito direttissimo che si è svolto ieri mattina.

6 novembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs