Varese

Varese, Al via l’associazione Varese 2.0, rappresentanti nelle Commissioni

vareseL’Associazione Politico Culturale “Movimento Civico Varese2.0” si propone come la necessaria evoluzione dell’avventura politica del Comitato Civico Varese2.0 dopo il superamento del test elettorale quale segmento rilevante dell’amministrazione guidata da Davide Galimberti.

La nuova Associazione Politico Culturale “Movimento Civico Varese 2.0” si è regolarmente costituita in data 20 Settembre 2016. L’Associazione è dotata di un proprio Statuto, di una nuova struttura direttiva, organizzativa e di confronto interno definita anche in funzione dei nuovi compiti che l’ attendono nella politica locale. “Resteremo una forza di critica e di proposta e vogliamo essere all’altezza del nostro ruolo di governo nella vita pubblica della città.”

L’impostazione di fondo dell’associazione resterà la medesima del Comitato da cui nasce: – una forza civica reale, duratura, inclusiva e aperta non costituita a fini elettorali e poi destinata a disgregarsi; un movimento che opera sul territorio entro una condivisione di intenti, in forma trasversale o meglio indipendente dai vari schieramenti politici; la valorizzazione delle competenze e delle energie del territorio; un presidio a tutela della legalità, della democrazia partecipata, ai fini di una corretta amministrazione delle risorse pubbliche; un laboratorio di idee, di progetti e di buone pratiche.

“Siamo organizzati in gruppi di lavoro, per settore professionale e per interessi, per garantire un processo partecipativo inclusivo che coinvolga comuni cittadini, associazioni e aziende”- commenta l’Architetto Angelo Del Corso, neo presidente dell’Associazione. “Il nostro impegno è rivolto a dare un impulso positivo e soprattutto propositivo alla nuova amministrazione comunale.”

I componenti dell’ Associazione esprimono la volontà di proseguire il cammino iniziato dal Movimento Varese 2.0 portando innovazione, sostenibilità, competenze tecnologiche e umanistiche e costituire così una risorsa importante a supporto dell’attività dei rappresentanti di Varese2.0 in Consiglio Comunale.

Nell’attività delle commissioni consiliari i rappresentanti eletti di Varese 2.0 saranno affiancati in qualità di delegati: per gli Affari Generali, Antonio Martina; Bilancio, Marina Malinverni; Lavori Pubblici, Eugenio Persenico; Urbanistica, Angelo Del Corso; Servizi Educativi, Daniela Pedroni; Servizi Sociali, Eliana Mason; Polizia Locale, Massimiliano Condello; Commercio, Massimiliano Condello; Area Vasta, Marina Malinverni.

L’adesione dei cittadini alla nostra associazione è molto importante per il successo del nostro lavoro. Abbiamo bisogno di ascoltare e raccogliere “le voci della città”. Nei prossimi mesi ci presenteremo alla città con incontri aperti al pubblico durante i quali chiunque si dimostri interessato potrà partecipare, associarsi e contribuire così all’impegno dell’Associazione.

L’attività dell’Associazione è sempre aggiornata e consultabile sul sito www.varese2punto0.org o sulla pagina facebook “Varese2.0”.

www.varese2punto0.org

info@varese2punto0.org

28 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Al via l’associazione Varese 2.0, rappresentanti nelle Commissioni

  1. Adriano Grande il 29 ottobre 2016, ore 11:52

    Oh mama?
    Se l’associazione sarà coerente come i suoi rappresentanti in consiglio, ci sarà da ridere (o piangere?).
    Mi ricordo Crugnola, in campagna elettorale, leggere inseme a Daniele Zanzi le storie di Pinocchio alla prima Cappella dicendo che il sindaco Fontana diceva bugie come il burattino di Collodi.
    Devono avere bene imparato anche loro da Pinocchio, visto che non ha firmato la “censura” su Malerba che era quotidianamente attaccato e mal visto dalla lista 2.0 ancora tra voto e ballottaggio, perchè dicevano delle cose ed ora fanno l’esatto contrario.
    Complimenti per la serietà con cui trattate chi vi ha votato!!!!!!!!!!!!!

  2. Daniele Zanzi il 29 ottobre 2016, ore 13:56

    Gentil sig. Grande,
    Lei evidentemente si lascia suggestionare da esteriorità’ e superficialità’ . Se invece seguisse , con meno vis polemica, i fatti e gli operati quotidiani in seno alla giunta, nelle commissioni consigliari e nel lavoro a servizio dei varesini di tutti i giorni , potrebbe apprezzare meglio la nostra presenza vigile e indi pendente. Certo siamo anche persone responsabili che sentono il dovere di rappresentare le migliaia di varesini che ci hanno appoggiato e di conseguenza non ci facciamo trascinare in polemiche surrettizie finalizzate a seminare discordie e pettegolezzi. Teniamo il timone dritto . Il comportamento disdicevole e non consono dei comunicati espressi da Lista Civica e dal suo rappresentante Malerba sono stati da noi censurati nelle sedi più’ opportune ben prima di una mozione presentata l ‘ altra sera in Consiglio comunale della quale per altro sono venuto a conoscenza solo dopo la sua presentazione. Non l’ avrei comunque firmata, visto l il fine chiaramente strumentale della stessa, anche perché la censura l’ avevamo già espressa immediatamente.

  3. Adriano Grande il 29 ottobre 2016, ore 16:33

    Scusi, sig. Zanzi, ma i cittadini non sono tutti fessi.
    I rappresentanti di “Varese 2.0″ hanno o non hanno votato per la presidenza del Consiglio a favore di Stefano Malerba, anche se Lei, in prima persona, aveva sempre detto che non voleva avere a che fare con la “lega Civica” di Malerba, giocando anche con il cognome (Male – erba)?
    Il resto è conseguenza, ora lo abbiamo bene capito…

Rispondi

 
 
kaiser jobs