Varese

Varese, Dimissioni Bortoluzzi, la reazione dei consiglieri di Varese 2.0

ConsigliocomunaleLa decisione di Andrea Bortoluzzi di lasciare il Consiglio Comunale ci stupisce e ci addolora. I motivi della sua scelta, per come li apprendiamo dalla stampa, non sembrano sempre fondati  o così gravi da revocare la fiducia della coalizione nel Sindaco e nella Giunta.

Il lavoro della nuova amministrazione è appena iniziato e occorre la massima compattezza interna per dare un’impronta più orientata verso il rinnovamento delle visioni e delle pratiche amministrative della nostra città.

I consiglieri comunali di Varese 2.0

Elena Baratelli

Valerio Crugnola

26 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “Varese, Dimissioni Bortoluzzi, la reazione dei consiglieri di Varese 2.0

  1. domenico nitopi il 26 ottobre 2016, ore 21:28

    Mi pare di ricordare una dichiarazione di voto di Crugnola che, per coerenza, se non anche per decenza, giustificherebbe anche le sue dimissioni. Ma è ovvio che non le darà.

  2. Daniele Zanzi il 26 ottobre 2016, ore 23:09

    Penso che il consigliere Crugnola non debba prendere lezioni di decenza e di onestà intellettuale da nessuno. Nelle sue dichiarazioni di voto è’ sempre stato più che chiaro e trasparente .

  3. LAURA MARIA CARUSO il 27 ottobre 2016, ore 00:51

    Assolutamente legittimo dichiarare il proprio parere contrario ad una scelta del gruppo, ben altro è uscirne, perchè si disattende il mandato di un certo numero di persone che hanno messo il tuo nome in una lista precisa e contemporaneamente volontariamente hanno votato il Sindaco. Il professor Crugnola è un uomo la cui libertà e coerenza non possono certo essere messe in dubbio, e sicuramente il suo rispetto verso i suoi elettori e la coalizione a cui ha aderito non verranno meno se alcune delle sue proposte non dovessero essere accettate, in politica ci si mette in gioco insieme ad un gruppo, una comunità, non si gioca da solisti

  4. domenico nitopi il 27 ottobre 2016, ore 10:21

    Certamente non può prendere lezioni di coerenza da chi, negli anni, ha dimostrato una disinvolta mutevolezza di orientamenti politici. Sbaglio, o al ballottaggio avevate dichiarato, e garantito pure (e il Crugnola per primo) che non ci sarebbe stato alcun accordo tra la vostra coalizione e la Lega civica? Vuoi vedere che non ve l’hanno detto?

  5. Sergio il 31 ottobre 2016, ore 17:39

    Nitopi scrive: «Certamente non può prendere lezioni di coerenza da chi, negli anni, ha dimostrato una disinvolta mutevolezza di orientamenti politici».
    O cavolo… si è finiti con il parlare di Bruno Belli…

Rispondi

 
 
kaiser jobs