Varese

Varese, Dopo il caso Molina, ora si apre il fronte Aspem Reti

La piscina alla Schiranna

La piscina alla Schiranna

La richiesta è giunta in Comune, inviata dal consigliere della Lista Galimberti, Mauro Gregori, che è vicepresidente della Commissione 9 Sport e Tempo libero. Una richiesta rivolta al presidente della stessa Commissione, Paolo Cipolat, per convocarla con un punto all’ordine del giorno: l’audizione del presidente di Aspem Reti, Alfonso Minonzio.

La motivazione della richiesta di Gregori muove dalla necessità di essere informati circa “il blocco dei bandi relativi alla nuova gestione della piscina comunale della Schiranna ed alla copertura della stessa”.

Infatti, una delle decisioni assunte da una delle prime giunte dell’amministrazione Galimberti è stata quella di stoppare in maniera definitiva il concorso di idee che era stato lanciato in vista della copertura della piscina al Lido della Schiranna.

Continua Gregori nella sua richiesta: “L’argomento è di fondamentale importanza poiché l’impianto sportivo è stato oggetto in questi anni di interventi di riqualificazione e manutenzione di ingente entità e quindi è assolutamente necessario che l’argomento sia dibattuto e chiarito a livello ufficiale, trattandosi Aspem Reti di società partecipata di proprietà comunale al 100 per cento”.

24 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Dopo il caso Molina, ora si apre il fronte Aspem Reti

  1. VM il 25 ottobre 2016, ore 13:32

    I bei lasciti del centrodestra varesino…

Rispondi

 
 
kaiser jobs