Varese

Varese, Carlo Piatti (Lega Nord): sfiduciati i 2 consiglieri leghisti al Molina

Carlo Piatti

Carlo Piatti

Duro intervento del segretario cittadino della Lega Nord, Carlo Piatti, sulla questione del Molina.

“Il Direttivo della Sezione della Lega Nord di Varese, dopo un approfondito confronto con i due membri del cda facenti riferimento al movimento della Lega Nord i quali hanno illustrato tutti gli atti e i passaggi inerenti alla sottoscrizione del prestito obbligazionario effettuato dalla Fondazione Molina a favore di Rete 55 Evolution, lo statuto e la successiva delibera del Consiglio di Amministrazione stesso, non condividendo ne’ nel merito ne’ nella forma tale operazione finanziaria, si è riunito per prendere gli opportuni provvedimenti in merito”.

Continua Piatti: “si ribadisce la condanna, già più volte espressa, nei confronti della decisione del Presidente del cda Campiotti di non accettare l’invito a relazionare in Consiglio Comunale, sebbene richiesto dalla maggioranza dei Consiglieri Comunali stessi. Se forse non esisteva un obbligo giuridico, esisteva sicuramente un obbligo morale per garantire la massima trasparenza su quanto fatto nei confronti della Città di Varese, della quale il Consiglio Comunale ne è la rappresentanza”. “La Lega Nord – continua Piatti – ha sempre preteso e sempre pretenderà la massima trasparenza e sulla recente gestione della Fondazione Molina, purtroppo, ancora non è stato possibile fare piena luce”.

Ancora: “Ritenendo non completamente esaustive e chiare le spiegazioni fornite dai due consiglieri”, conclude Piatti “il Direttivo, prendendo anche atto di quanto deliberato dagli stessi Consiglieri di Amministrazione che hanno avallato e approvato tale investimento, ha deciso di sfiduciare i propri Consiglieri nominati nella Fondazione e di prendere opportuni provvedimenti disciplinari interni nei loro confronti”.

19 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs