Varese

Varese, Nuova stagione al Teatro Santuccio, il lancio con l’assessore Cecchi

Il Teatro Santuccio

Il Teatro Santuccio

Presentata questa mattina, al Teatro Santuccio, la nuova stagione artistico culturale, la sesta a firma Gulliver.  Una presentazione che è avvenuta alla presenza dell’assessore a Cultura e Turismo del Comune di Varese, Roberto Cecchi.

“Siamo partiti nel 2011 in sordina – ci racconta Fausto Caravati, direttore artistico del Teatro -  con risorse limitate, ma con molto entusiasmo e voglia di fare, desiderosi di favorire situazioni di benessere, proprio grazie alla musica, all’arte e alla cultura. Per noi, infatti, fare prevenzione è promuovere tutte quelle occasioni che portano le giovani generazioni ad un uso sano del tempo libero.

Abbiamo ricevuto l’incarico dal Comune per far rivivere questo splendido spazio nel cuore di Varese. Oggi dopo sei anni crediamo di aver esaudito il desiderio di molti cittadini, amanti della cultura e dell’arte. Anno dopo anno abbiamo portato al Teatro eventi di grande qualità con nomi di alto livello nel mondo del teatro, della musica, della danza, del canto e della poesia. In più, ormai da qualche anno, la programmazione annuale vanta diverse rassegne di spettacoli aperti alla cittadinanza. E in questi anni abbiamo dotato la struttura di impianto luci, audio, quinte mobili, rifatto le sedie e il parquet”.

Ecco le rassegne per la stagione 2016/2017: ci sarà SpeakEasy, la rassegna di Teatro Off, che fa scoprire al grande pubblico le compagnie emergenti; la rassegna di teatro Red Carpet di Teatro Giorni e Dispari e Villa Bossi; Teatro per merenda, una serie di spettacoli pensati per i bambini e le loro famiglie; Voices all around, appuntamenti dedicati al canto corale, con concerti e masterclass; spettacoli di tango a cura di Tango Social Club e spettacoli di improvvisazione teatrale a cura dell’Associazione I Plateali.

Nei prossimi mesi di novembre e dicembre avremo anche un ciclo di incontri “Pensare futuro” al sabato mattina con personalità di spicco nel panorama culturale italiano. Interverranno infatti il prof. Stefano Zamagni, il dott. Giancarlo Caselli e il cardinale Angelo Scola.

Al Teatro Santuccio prestiamo grande attenzione all’area della formazione: anche quest’anno abbiamo all’attivo diversi progetti formativo/educativi all’interno dello spazio del Teatro: tre scuole di teatro: “Splendor del Vero”, “Break” e “Accademia di Teatro Giorni Dispari” e una scuola di tango a cura di “Tango Social Club”.

In più, dal 2013 abbiamo un’accademia di canto proprio sopra al Teatro – l’Accademia Solevoci – che propone corsi  di musica corale soul, gospel, jazz, unica in Italia nel suo genere, che vanta già un centinaio di iscritti.

Teatro Santuccio rimane sempre anche un luogo aperto a tutti coloro che, avendo a cuore lo sviluppo e la promozione culturale del territorio, hanno idee e proposte in linea con la nostra mission e con gli obiettivi del progetto. Vorremmo sempre più farla diventare la “sala della città”, favorendo la fruizione culturale da parte dei Cittadini. Ecco allora che accogliamo le proposte di cittadini, scuole, associazioni culturali, con l’idea che questo luogo sia un’opportunità per tutti.

13 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi