Varese

Varese, Gialli sui Laghi, Maurizio Polimeni sul podio: ho conosciuto questi laghi su Internet

Da sinistra Giorgetti Cima, Maurizio Polimeni, Sonia Carli, Ambretta Sampietro e Daniele Zanzi

Da sinistra Giorgetti Cima, il vincitore Maurizio Polimeni, Sonia Carli, Ambretta Sampietro e Daniele Zanzi

Cultura a Varese, continuano gli appuntamenti di successo. Nell’ambito del Premio Chiara-Festival del Racconto, nel pomeriggio si è svolta in Salone Estense la premiazione del concorso Gialli sui Laghi, un concorso per giallisti laghisti organizzato da Giallostresa e EWWA con il Giallo Mondadori, e con la collaborazione del Distretto Turistico dei Laghi, la Pro Loco di Stresa e la Pro Loco Baveno. Ma la vera protagonista di questo concorso è la giornalista Ambretta Sampietro, che con grande energia si dedica a questa letteratura di genere (ma è ancora un genere o qualcosa di più?) da diversi anni. Il concorso richiedeva racconti inediti ambientati in un territorio di lago. Al vincitore l’onore di essere pubblicato nella collana dei Gialli Mondadori.

Dopo un saluto del direttore del Premio Chiara, Bambi Lazzati, e un breve intervento del vicesindaco, Daniele Zanzi, Ambretta Sampietro ha dato il via alle danze, insieme a Carmen Giorgetti Cima, grande traduttrice di autori svedesi. Purtroppo ha dato forfait l’attore Andrea Chiodi, che avrebbe dovuto leggere alcuni racconti.

Un concorso che aveva raccolto 85 racconti inviati da tutta Italia, e dopo una selezione da parte della giuria, i finalisti sono diventati 18: presenti alla premiazione sono stati 17. Un gruppo di autori che, in gran parte, aveva già partecipato al concorso negli anni scorsi. E tra autori, famigliari, estimatori del genere, presto il Salone Estense si è riempito. A quel punto una lunga passerella dei finalisti li ha portati, uno a uno, a presentarsi alla platea raccontando se stessi, i loro racconti, dettagli ed aneddoti legati alla loro vita, incalzati dalla Sampietro.

Dopo circa un’ora, il verdetto finale. Ogni finalista ha ricevuto un premio di consolazione, soprattutto soggiorni gratuiti in hotel e appuntamenti gastronomici. Ciò non toglie che il rush finale ha svelato come anche giallisti di vaglia sono stati battuti dal vincitori: pensiamo al magistrato-giallista Giuseppe Battarino, al giallista (e comandante della polizia locale) Emiliano Bezzon, per non parlare della scrittrice pluripremiata Rossana Girotto e del simpaticissimo regista Aldo Lado. Hanno partecipato alla manifestazione anche Erica ArosioFrancesca BaleaniAngela Borghi, Emilia Covini, Federica CunegoMaria Angela Della Morte Conte, Massimiliano Govoni, Sara Magnoli, Giorgio MaimoneMarco Marcuzzi, Jessica Moro, Alberto Pizzi e Maurizio Polimeni.

A conquistare il primo posto è stato l’autore arrivato da più lontano: Maurizio Polimeni, da Reggio Calabria, 52 anni, che ha vinto con il racconto “La mia ultima estate“. Molto felice ed emozionato racconta che “è la prima volta che vengo a Varese, ma purtroppo l’ho vista poco per la pioggia. Devo però riconoscere come i Giardini Estensi siano splendidi”. “No, non conosco questi laghi – continua Polimeni – e dunque mi sono documentato attraverso Internet, con delle mappe, con fotografie. La mia storia, drammatica e struggente, è raccontata dal punto di vista di una ragazza adolescente di Verbania che si trova in coma”. “E’ stato difficile entrare nella testa di una giovane ragazza, ma sono soddisfatto dell’esito. E poi sono contento perché, proprio in questi giorni, un mio racconto è stato pubblicato sui Gialli Mondadori”. A Polimeni è stato donato un quadro dedicato al Lago Maggiore realizzato dall’artista Sonia Carli.

Il premio “Lo spirito del lago” è stato invece assegnato a Erica Rosio, mentre il premio per il miglior racconto offerto dal Distretto turistico dei laghi è andato a Giorgio Maimone. Infine il premio EWWA per la miglior scrittura femminile è stato consegnato ad Angela Borghi.

9 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs