Varese

Varese, Report sui rifiuti, entro il 2020 raccolta differenziata nel Varesotto al 65%

Il presidente Gunnar Vincenzi

Il presidente Gunnar Vincenzi

Presentato a Villa Recalcati, sede della Provincia, il report sui rifiuti. Dati e percentuali che fotografano il Varesotto, con tutte le sue eccellenze e le sue criticità.

Come ha dichiarato il presidente della Provincia, Gunnar Vincenzi, “in questi la Provincia ha continuato a lavorare per ottimizzare sempre più il sistema della gestione rifiuti e ha ottenuto indici percentuali di grande valore, raggiungendo con grande anticipo tutti gli obiettivi fissati dalla Regione per l’anno 2020. Traguardo possibile grazie all’importante impegno delle singoli amministrazioni locali e di tutti i cittadini che, gestendo al meglio i rifiuti domestici, hanno contribuito a questi risultati”.

“I dati del report fanno emergere la professionalità degli uffici della Provincia – ha proseguito Valerio Mariani, consigliere provinciale delegato all’Ambiente -, che attraverso un grande lavoro hanno saputo essere autorevoli interlocutori con le amministrazioni locali e il territorio su un tea complesso e importante come quello della gestione dei rifiuti.

Il presidente Gunnar Vincenzi

Il presidente Gunnar Vincenzi

Numeri alla mano, si nota come pochissime province in Italia hanno numeri migliori dei nostri, dal momento che Varese si attesta alla decima posizione in graduatoria ed è terza a livello regionale.

Risultati che assumono un valore ancor più importante se si pensa che quella di Varese, rispetto a molte altre realtà, è una provincia che conta quasi 900 mila abitanti”.

Ecco alcuni dati riassuntivi del report sui rifiuti presentato in Provincia:  per quanto riguarda la raccolta differenziata nel 2015: 65,9% (nel 2014 64,5% – nel 2013 63%), dunque con un trend nell’ultimo triennio equivalente al + 1,5%.

Sono 97 Comuni sopra il 65% (1 sopra l’80% Cassano Magnago e 56 sopra il 70%), mentre sono 25 tra il 60 e il 65% (tra cui Busto e Varese). 17 sono sotto il 60% (5% della popolazione provinciale). Sarà raggiunto l’obiettivo regionale del 65% entro il 2020.

La produzione di rifiuto indifferenziato pro capite è 451 kg a persone ed è diminuita dello 0,8% rispetto al 2014. L’obiettivo regionale è di 455 kg al 2010. Brenta si distingue nel pro capite poiché ha prodotto meno di 50 kg pro capite. 70 Comuni che hanno un pro capite sotto i 100 kg.

Infine sono 20 i Comuni pronti a introdurre il sistema a tariffa puntuale e attualmente sono 2 i Comuni con tariffa puntuale (Cassano Magnago e Malnate).

6 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs