Varese

Varese, Istituto storico Calogero Marrone, si dimette Franco Giannantoni

Lo storico Franco Giannantoni

Lo storico Franco Giannantoni

Calogero Marrone, il dirigente dell’Anagrafe del Comune di Varese che fu deportato a Dachau per avere aiutato ebrei ed antifascisti, continua a suscitare polemiche. E’ di pochi giorni fa l’annuncio della nascita dell’istituto studi e ricerche intitolato al martire, un centro che si è costituito a Favara, paese di nascita di Marrone. Una nuova realtà che, più della strada periferica che il Comune di Varese intende intitolare al Giusto tra le Nazioni, avrebbe dovuto dare lustro all’eroico dirigente di Palazzo Estense.

Per questo istituto, tra gli altri, si erano fatti i nomi, quali soci onorari, di due insigni storici e giornalisti, il varesino Franco Giannantoni e Ibio Paolucci, che avevano firmato, qualche anno fa, un bel libro dedicato alla vita di Marrone, dal titolo eloquente, soprattutto a Varese: “Un eroe dimenticato”. Oltre a loro nell’istituto figuravano anche due storici locali.

E’ notizia di oggi che vicepresidente dell’istituto sarà Margherita Giromini, presidente Anpi cittadina. Una presenza diventata di dominio pubblico grazie ad un articolo di un quotidiano locale cartaceo. Ma se l’istituto ha registrato una nuova entrata, ha dovuto registrare pure una perdita importante: lo storico varesino Franco Giannantoni ha rassegnato le dimissioni.

Una notizia circolata a Varese nel pomeriggio, che non è stata smentita. Pare dunque impossibile la coabitazione tra l’associazione varesina e lo storico varesino che nei suoi libri si è sempre occupato a fondo di Marrone e del periodo dell’occupazione nazifascista con ricostruzioni penetranti, documentate e libere da stereotipi. All’origine del gesto pare che ci siano alcune perplessità sulla presenza dell’Anpi nell’istituto, che lo storico aveva già fatto presente al vertice del neonato istituto dedicato a Marrone.

Un clima di polemica in cui cadrà anche il calendario relativo alla Giornata della memoria, in cui è annunciato uno spettacolo teatrale direttamente ispirato al bel volume di Giannantoni e Paolucci, e che dal volume trae pure il titolo. Sarà occasione per un riavvicinamento tra lo storico varesino e l’Anpi cittadina?

 

 

 

 

4 ottobre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs