Varese

Varese, Il Decanato celebra San Francesco con due giornate di iniziative

La chiesa della Brunella

La chiesa della Brunella

Saranno due i giorni di celebrazioni ed eventi per San Francesco d’Assisi sotto la cupola celeste della Brunella col Decanato di Varese e la comunità sant’Antonio Abate – tra le parrocchie di Basilica, Bosto, Brunella e Casbeno.

«Indagheremo due aspetti in particolare: quello del rapporto col Creato, sottolineato dall’enciclica di papa Bergoglio “Laudato Si’” e quello della figura di Francesco, come patrono del nostro Paese» spiega don Fabio Fantoni, in forza alla parrocchia di sant’Antonio di Padova alla Brunella.

«Al centro del concerto-evento di lunedì 3 ottobre alle 21 nella chiesa della Brunella ci saranno i misteri del Creato, rivissuti attraverso la musica e l’arte visiva. I sette giorni della creazione prenderanno vita tra note, giochi di luci e parole».

Il Coro Josquin des Pres di Varese sarà accompagnato dal quartetto di ottoni, formato da: Giuseppe Schiariti, Alessandro Castelli (tromboni), Alberto Cazzulani, Luciano Marconcini (trombe) e da Aurora Scarpolini (arpa) e Davide Paleari (organo). La voce recitante sarà quella dell’attrice varesina Luisa Oneto.

«Festeggeremo solennemente il patrono, alla presenza di autorità civili e militari della città, nella messa di martedì 4 alle 18.30, celebrata da Sua Eccellenza monsignor Paolo Martinelli.

Classe 1958, milanese, Martinelli è un padre Cappuccino. Autore di saggi teologici e spirituali dal 2014 è vescovo ausiliare ambrosiano, con nomina alla sede titolare di Musti di Numidia, come vicario episcopale si occupa della Vita Consacrata Maschile, istituti secolari, nuove forme di vita consacrata maschili e femminili.

Parteciperanno i fedeli del decanato di Varese, le associazioni del territorio e il coro degli Alpini. Pregheremo per l’Italia e per  le vicissitudini odierne che si trova ad affrontare: da quelle sociali, come la realtà dei migranti, a quelle naturali che stanno affrontando le popolazioni colpite del terremoto di agosto. Riaffideremo il Paese intero al Poverello di Assisi attraverso l’accensione della lampada il cui olio sarà simbolicamente donato proprio dalla autorità».

Nella serata di martedì, alle 21 nella Cripta della Brunella, il teologo padre Paolo Martinelli terrà una conferenza sull’enciclica di Papa Francesco, sulla cura della Casa Comune.

Il titolo della lettera pontificia si rifà proprio al «Laudato si’, mi’ Signore», che cantava san Francesco d’Assisi. Un cantico che ricorda la nostra casa comune come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia.

29 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs