Varese

Varese, Il capogruppo forzista Longhini interroga: dove la sosta diventa a pagamento?

autoIn occasione della seduta del Consiglio comunale che si tiene stasera, il capogruppo di Forza Italia, Simone Longhini, con un’interrogazione chiede di fare il punto sulla questione della sosta in città. Una questione che, già complessa, qualche volta fa registrare un po’ di confusione tra dichiarazioni ufficiali e dichiarazioni alla stampa di questo o quell’assessore.

Longhini ricorda che ”la giunta comunale, nella riunione del 13 Luglio 2016, ha approvato una delibera intitolata “Avt spa: indirizzi in ordine allo studio di soluzioni alternative all’attuale gestione della sosta a pagamento””. ”All’interno della delibera – continua il capogruppo forzista – tra queste soluzioni alternative, si cita espressamente ed in evidenza “l’estensione della sosta a pagamento in altre vie cittadine ove oggi essa non è prevista”. In altre parole si prevede un cambio da posti auto bianchi, gratuiti, a posti auto blu, a pagamento”.

Continua l’interrogazione: ”da alcune indiscrezioni di stampa si deduce che questa estensione possa avvenire nelle vie a ridosso del centro e dove si concentrano alcuni servizi pubblici fondamentali, come per esempio in Via Frattini, Via Monte Rosa, etc.” e “secondo le dichiarazioni di esponenti della Giunta sarebbe allo studio l’introduzione della sosta a pagamento anche in tutti gli stalli presenti al Sacro Monte”.

Simone Longhini chiede a Sindaco e Giunta “quanti posti auto con esattezza passeranno da bianchi a blu, quindi da gratuiti a pagamento; l’elenco delle vie in cui questi posti auto saranno ubicati e le zone della città interessate; se non ritengano di compensare in altri modi, all’interno del bilancio del Comune, il mancato introito derivato dalle ultime modifiche tariffarie; se non ritengano utile condividere con le competenti commissioni (polizia locale e mobilità) un provvedimento organico sulla sosta a Varese che preveda l’estensione della gratuità per tutte e due le ore della pausa pranzo e in tutte le vie della città e che prenda in considerazione la possibilità di rendere gratuita la prima mezz’ora di sosta, come tra l’altro promesso dall’attuale maggioranza in campagna elettorale”.

 

28 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs