Varese

Varese, “Undici volte” di Alex Sala, l’installazione prende corpo ad Orto d’Arte

Un momento della performance

Un momento della performance

Si è arricchita, questa mattina, l’iniziativa Orto d’Arte in via Bagaini a Varese. Grazie all’Associazione Culturale Parentesi, allo Spazio Lavit e al contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto, una performance ha instillato nuova vita al fazzoletto verde che ospita opere di artisti contemporanei. Un cambio di marcia interessante, e che rafforza la ricerca sul fronte dell’arte open space, tra la gente, in mezzo alla vita quotidiana.

Da qualche settimana, in via Bagaini, è possibile ammirare un’installazione di Alex Sala dal titolo singolare, “Le volte a cui mi sono arreso all’assedio della gioia”, 11 steli con bandiere bianche alti 2 metri ciascuno. Oggi l’artista ha realizzato una performance, “Undici volte”, che ha dato vita alla sua installazione. Alla performance ha preso parte, da protagonista, anche il pubblico presente nel piccolo spazio verde, tra la strada e il muro.

L’artista, a dorso nudo, tatuato, è apparso con il corpo fasciato da garze e incerottato in vari punti. Un corpo ferito, come le fasciature segnalavano. Al pubblico il compito di liberare il corpo di Sala dalle garze, dai cerotti, riportandolo in vita, guarendolo, sanando le ferite. Una liberazione del corpo nel corso del tempo avvenuta nello spazio dell’Oro d’Arte, e conclusasi con l’artista che si stende a terra, assumendo una postura fetale, quasi si volesse abbandonare ad una dimensione interiore, capace di preservarlo dal mondo circostante.

Un piccolo esempio di come il linguaggio del corpo possa arricchire l’opera d’arte, facendone scoprire significati profondi e più reconditi.

 

 

 

 

 

 

 

UNDICI VOLTE

una performance di

ALEX SALA

 

SABATO 24 SETTEMBRE ORE 11 – ORTO D’ARTE Via Bagaini 20 Varese

 

In concomitanza con l’esposizione della sua installazione, l’artista ha pensato di realizzare una performance nella quale verrà coinvolto anche il pubblico.

 

L’OPERA ESPOSTA ALL’ORTO D’ARTE

Grazie all’Associazione Culturale Parentesi, allo Spazio Lavit e al contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto, dal 17 settembre al 11 ottobre 2016 sarà possibile ammirare una affascinante  installazione realizzata dall’artista Alex Sala.

“Le volte a cui mi sono arreso all’assedio della gioia” è il suggestivo titolo dell’opera, composta da 11 steli con bandiere bianche alti 2 metri ciascuno che andranno ad animare lo spazio verde, concesso da Edil3 Immobiliare, rinnovando ancora una volta l’aspetto di quest’angolo centrale della nostra città.

24 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs