Regione

Regione, Monti (Lega Nord): la crisi della Imf di Luino? Colpa del governo

imfConvocato per questa sera, martedì 20 settembre, l’incontro tra i rappresentanti di Regione Lombardia e la proprietà della IMF di Luino per discutere della crisi che sta investendo l’azienda varesina. Ad annunciarlo il consigliere regionale Emanuele Monti che spiega: “La riunione ha l’obiettivo di acquisire tutte le informazioni che hanno portato fino a questa situazione, dalle sanzioni imposte dalla UE alla Russia avvallate dal Governo alla congiuntura economica negativa di cui non si vedono concreti segnali di ripartenza.

Stiamo parlando di un’azienda che è punto di riferimento importante dell’alta provincia, che impiega manodopera locale e la cui crisi rischia di mettere sul lastrico circa 300 famiglie del territorio. Un’azienda che, nonostante sia collocata al confine con la Svizzera non ha mai pensato di delocalizzare la sua produzione continuando a pagare oneri fiscali molto meno concorrenziali rispetto a quelle dello Stato Elvetico. La sua crisi è il triste risultato delle scelte demenziali attuate da questo Governo.

La documentazione che acquisirò durante l’incontro di oggi, in accordo anche con l’amministrazione comunale garantita dalla presenza del Vicesindaco di Luino Alessandro Casali, sarà materiale di discussione e approfondimento nel corso di un’audizione che ho personalmente sollecitato in Commissione Attività produttive in Regione Lombardia, d’accordo col Presidente Maroni. È mia intenzione capire e monitorare attentamente tutta la questione. Regione Lombardia – conclude il consigliere della lega Nord – vuole proseguire con ogni mezzo e modi possibili a dare una mano di aiuto a quelle crisi aziendali che sono il frutto delle scellerate politiche economiche di questo Governo e dell’Unione Europea”.

20 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs