Varese

Varese, Pullmino per la Canetta e 30 nuovi alunni al doposcuola, Galimberti: promesse mantenute

Galimberti e l'assessore Dimaggio

Galimberti e l’assessore Dimaggio

La scuola si conferma essere uno dei temi prioritari della nuova amministrazione comunale di Varese. Questa mattina è stato inaugurato il minibus messo a disposizione dal Comune di Varese per il trasporto di 13 allievi della Rasa che ogni giorno devono raggiungere le aule e i banchi della Scuola primaria Canetta a Sant’Ambrogio. Un trasporto che mancava da tempo e che la nuova giunta ha voluto risolvere rapidamente.

Una novità importante, che mette fine ad una situazione che ha visto a lungo i residenti alla Rasa autorganizzarsi portando con un piccolo mezzo privato i bambini. Un’iniziativa generosa, ma che col tempo, e con l’aumento dei ragazzi, non poteva perdurare.

Questa mattina il pullmino è arrivato e il sindaco Davide Galimberti e l’assessore Dimaggio hanno accolto gli alunni pronti a rientrare a scuola in modo comodo e sicuro, naturalmente con grande soddisfazione da parte delle famiglie.

Non solo: la riunione della giunta di oggi ha acceso il semaforo verde anche alla richiesta di trenta nuove famiglie che intendevano usufruire di servizi di doposcuola e prescuola. “Abbiamo scelto e comunicato, nel luglio scorso, che nessun bambino sarebbe stato escluso dai servizi del Comune – ha spiegato Galimberti -. Una promessa che abbiamo mantenuto, anche perché una risposta negativa avrebbe comportato pesanti ricadute sulle famiglie e sugli impegni lavorativi dei genitori”.

“Scelte come queste – ha rimarcato l’assessore alla Scuola Dimaggio – dimostrano che il sostegno alle famiglie si attua con i fatti e la concretezza. Scelte non semplici, perché rendiamo flessibili servizi spesso molto rigidi. E lo facciamo perché vogliamo rispettare le esigenze diverse di utenti che sono i bambini”.

 

13 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs