Gemonio

Gemonio, Il pubblico vota film del Festival Internazionale del Cinema Povero

cinemaVenerdì 16 settembre alle ore 21 presso il Museo Civico Floriano Bodini a Gemonio saranno proposti i film finalisti della terza edizione del Festival Internazionale del Cinema Povero, e il pubblico potrà votare i film.

Dopo il successo delle prime due edizioni il Festival Internazionale del Cinema Povero si conferma quale punto di riferimento per amanti del cinema. Anche nell’edizione 2016 moltissimi gli autori internazionali che hanno inviato le loro opere: in totale 173 di cui 93 provenienti da ogni parte del mondo, dall’Iran all’Argentina, Turchia, Stati Uniti, Australia dalle isole Mauritius e dal Burkin Faso oltre naturalmente da tutta Europa e ben 80 dall’Italia. I documentari sono stati 40 e 133 i film corti. Un grande contenitore internazionale di idee artistiche, film, documentari, ed anche un annuale Concorso di Sceneggiatura partito il 16 Agosto e che terminerà il 31 dicembre 2016.

La Giuria dopo aver visionato tutti i film, ne ha scelti 10, che vanno a formare le lista definitiva dei finalisti e da qui usciranno i vincitori. I film selezionati sono: 2 italiani; 1 francese; 1 co-produzione USA/Spagna e 2 iraniani. La Giuria, inoltre, con motivazioni diverse ha concesso anche 4 menzioni a film che si distinguono per alcune particolarità ed umanità. I film con la nomination sono: 1 dal Mexico; 1 dalla Spagna e 2 dall’Iran.

In via eccezionale verrà anche consegnato un premio ad un film in cui un regista iraniano, ispirandosi ad un racconto del regista Tim Burton, ha creato un film con una tecnica particolare usando oggetti da spazzatura. L’Iran in questa edizione ha inviato un alto numero di film e documentari.

Un altro particolare che ha fatto molto piacere agli organizzatori: tra i film pervenuti, 4 sono di filmakers della Provincia di Varese, segno che c’è fermento anche a casa nostra.

La passerella finale sarà nei giorni 23-24-25 settembre sempre a Ispra, presso l’Auditorium San Giovanni Bosco. Nella serata finale verrà consegnato l’ambito premio “ Il Nasso “ realizzato dallo scultore Cesare Ottaviano oltre alle targhe della Provincia di Varese, del Comune di Varese, della Città di Ispra, del Comitato Culturale JRC e dello Sponsor “Chicco d’Oro”

Patrocinato dal Comune di Ispra, dalla Provincia di Varese, dalla Regione Lombardia, dal Comune di Varese, dal comitato delle celebrazione dei 200 anni di elevazione di Varese a Città dal Rotary Club di Sesto Calende Angera, e dall’Accademia musicale Sant’Agostino:.

Co-organizzato, dal Comitato Culturale Jrc di Ispra – Commissione Europea di cui Antonio Bandirali è Responsabile del settore Arti Visive e sponsorizzato da Caffè Chicco d’Oro, azienda che da anni promuove diverse iniziative di arte e cultura dei popoli, dalla concessionaria Fiat,Marelli & Pozzi e dall’associazione Varesevive.

Il direttore artistico nonché ideatore del Festival è Giancarlo Buzzi, autore teatrale e regista, con lui fanno parte dell’organizzazione il filmmaker Fernando Dos Santos, il documentarista Giancarlo Samaritani, la reporter Silvia Minella ed il giovane regista Francesco Cozzupoli. Sarà una Giuria Internazionale a valutare e decidere i vincitori. Preziosa la collaborazione di Pierre Ley nella veste di commentatore e animatore delle serate.

 

10 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs