Varese

Varese, Sospeso lo sciopero dei trasporti del 12 settembre

busA seguito della convocazione di un tavolo di confronto presso Regione Lombardia è stato sospeso lo sciopero di quattro ore indetto per il prossimo lunedì 12 settembre.

Lo sciopero  era stato indetto proprio  a causa della mancata convocazione  dell’Assessorato alla Mobilità per affrontare la grave incertezza di risorse e regole che investono tutto il Trasporto Pubblico Locale in tutte le provincie lombarde.

Una mobilitazione che da tempo i sindacati confederali stanno conducendo per denunciare una situazione molto grave per il settore, messo in crisi dalla continua riduzione di risorse e dalla grave mancanza di certezze circa l’entità dei finanziamenti disponibili per garantire il servizio ai cittadini.

Una situazione che già negli scorsi mesi ha visto una riduzione drastica del servizio in molte provincie del territorio lombardo e in taluni casi la sospensione totale del servizio per intere settimane.

Una condizione che mette in crisi le aziende e i lavoratori con ricadute evidenti sulla condizione del servizio e sull’impossibilità  per  le  aziende  di  programmare  l’offerta  e  gli  investimenti  di  ammodernamento  e  messa  in sicurezza dei propri mezzi.

Registriamo che in molte provincie lombarde diverse aziende hanno proceduto alla cancellazione di decenni di contrattazione alimentando una conflittualità dannosa per le condizioni di chi lavora e vive sui territori. Vertenze non ancora concluse e che nelle prossime settimane le Organizzazioni Sindacali rappresenteranno nell’incontro del 14 settembre presso l’Assessorato regionale competente.

A questo si aggiunga un’applicazione disomogenea nelle provincie della Lombardia circa la Legge Regionale 6/2012 che, ad oggi, rappresenta la principale riforma del settore in vigore, su questo FILT‐CGIL FIT‐CISL UILT‐UIL hanno chiesto precise garanzie circa i tempi in cui andrà a regime la riorganizzazione del settore e circa le garanzie in ordine al mantenimento delle condizioni occupazionali.

La convocazione per il giorno 14 settembre è un elemento di novità, perché è stata accolta la nostra richiesta di mettere attorno allo stesso tavolo Regione, Sindacato, associazioni delle imprese ANCI Lombardia e Unione delle Provincie Lombarde al fine evitare quei rimbalzi di responsabilità ai quali assistiamo da troppo tempo e rischiano di far pagare un conto salato solo a lavoratori e utenti.

L’incontro dovrà essere efficace rispetto ai problemi sollevati per non costringerci a dover ricorrere a nuove iniziative.

9 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs