Carnago

Carnago, Rappresentazione sul sagrato del Miracolo del Trinchinetto

La Madonna di Carnago

La Madonna di Carnago

Rappresentazione storica in occasione della Festa Patronale con gli abitanti di Carnago, in collaborazione con “La Compagnia dell’Eremo” e “Splendor del vero”. La rappresentazione “Mater Misericordiae” è in  programma domenica 11 settembre, alle ore 16.

Come scrive il regista Antonio Zanoletti, “Che cosa è un miracolo se non una provocazione che aiuta a entrare nel mistero cristiano, dove il segno del divino irrompe a sconvolgere la logica e la materia umana? Se Dio è Amore la risposta dell’uomo più coerente sta nel comandamento evangelico “siate misericordiosi”.

Nell’anno dedicato alla Misericordia in cui Papa Francesco insiste con determinazione a parlare di misericordia e a praticarla, mi è sembrato opportuno rinnovare dopo molti anni, il primo grande miracolo avvenuto nel lontano 1619 per opera della “nostra Madonna di Carnago”.

Non amo rincorrere gli anniversari e quindi senza aspettare il 2019 per il 400esimo anniversario del cosiddetto “Miracolo del Trinchinetto”, si è scelto di dedicare la “rappresentazione del sagrato” di domenica 11 settembre 2016, a questo avvenimento ricorrendo sì a dati storici ritrovati negli archivi della parrocchia, ma dedicando il tema del miracolo, proprio alla Misericordia; come per intuire nella tenerezza di Maria la strada stessa che si è aperta davanti a noi: in fondo i protagonisti storici della vicenda sono toccati dall’abbraccio di carità, poiché la misericordia disarma il cuore, scava in profondità, non lascia nulla di intentato.

E nello spazio che intercorre dal 1619 ai nostri difficili giorni, non viene meno l’abbraccio di amicizia e di misericordia della Madre di Dio, messaggera di questo dono.

La Misericordia si fa strada nel cuore dell’uomo anche grazie alla misericordia “umana”. E’ un annuncio fatto di gesti e di parole. E ci piace pensare, concludendo la rappresentazione che inizierà sul sagrato e proseguirà dentro la chiesa, davanti all’immagine stessa di Maria, ci piace pensare – dicevo – che la misericordia del miracolato Trinchinetto si irradia a sua volta sui suoi aggressori, i fratelli Pusterla, come risposta cristiana alla gratuità del male.

“L’uomo ha più bisogno di misericordia che di giustizia”, ecco la risposta del gesto di Paolo Trinchinetto. Ed è la prima voce che apre quello stupendo Inno che non andrebbe mai dimenticato e più volte recitato, che è il “Salve Regina…mater misericordiae…”.

 

9 settembre 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs