Parrocchie

Parrocchie, La “croce di Lampedusa” nelle feste della Santissima Trinità

croceSettembre è il mese tradizionalmente dedicato alle feste patronali delle quattro parrocchie che costituiscono la comunità della Santissima Trinità (Gavirate, Comerio, Oltrona e Voltorre). Molteplici e varie le occasioni offerte per ritrovarci insieme e rinsaldare i legami comunitari, per pregare, riflettere, gioire e giocare.

Inizieremo con Oltrona, domenica 4 settembre, per arrivare subito a Gavirate l’11 settembre, ricordando l’importanza che riveste per tutti, non solo i gaviratesi, la festa dell’Addolorata, che è il 15 settembre. Poi si terrà la festa patronale di Voltorre, domenica 25 settembre e finalmente quella di Comerio, il 2 ottobre, nelle vicinanze della memoria della Madonna del Santo Rosario.

Il simbolo che accompagnerà le nostre feste sarà ‘la croce di Lampedusa’, costruita dal falegname Franco Tuccio con i legni dei barconi dei migranti: rappresenta i tanti modi attraverso i quali la misericordia si manifesta nel mondo. E il titolo “Testimoni di misericordia” vuole essere il filo conduttore di questo mese, che coincide per le nostre comunità con l’inizio di un nuovo anno pastorale. La misericordia mette in contatto la miseria umana con il cuore di Dio e fa sì che l’azione nasca immediatamente. Non si può meditare sulla misericordia senza che tutto si metta in azione. Le nostre comunità cristiane devono in questo senso “mettersi in azione” nel nuovo anno pastorale.

Per questo abbiamo bisogno di esempi concreti. Ecco perché in ognuna delle quattro feste patronali abbiamo invitato un “testimone di misericordia”.

Persone, preti, laici, comunità che hanno sperimentato le opere della misericordia, offrendola e ricevendola: il cappellano del carcere minorile di Milano don Claudio Burgio (venerdì 2 settembre, h. 21.00 nella Chiesa di Oltrona), il Signor Carlo Castagna (sabato 10 settembre, h.21.00 all’Oratorio San Luigi di Gavirate), che incarna che cosa voglia dire “perdonare le offese”, la comunità Cenacolo fondata da Madre Elvira (venerdì 23 settembre, h. 21.00 nella Chiesa di Voltorre) e infine l’oratore e scrittore afghano richiedente asilo in Italia Farhad Bitani, (venerdì 30 settembre, h. 21-00 nella Chiesa di Comerio). Quello che ci viene offerto dal Vangelo di Gesù e che come credenti vogliamo offrire a tutti è uno sguardo pieno di fiducia e di speranza sul futuro. Questo è possibile quanto più sapremo fare tesoro dell’esperienza, non solo per non ripetere gli errori del passato ma per far crescere il bene e il meglio su ciò che appare in realtà come un male dato o ricevuto.

Da parte mia, come parroco, spero di poter incontrare molte persone, credenti e non credenti, o di altre fedi, durante le feste patronali, nei momenti di riflessione, religiosi e conviviali.

Don Maurizio

Parroco della comunità pastorale SS. Trinità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

30 agosto 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs