Cunardo

Cunardo, “La Notte dei Poeti”, tre giovanissime Muse debuttano alla Fornace

La lettura collettiva finale della poesia di Pascoli

La lettura collettiva finale della poesia di Pascoli

“La Notte dei Poeti”, che si è svolta ieri sera alle Fornaci Ibis di Cunardo per il terzo anno consecutivo, ha confermato il successo e l’interesse da parte di un pubblico amante della cultura e della poesia. Un appuntamento, in occasione del “pianto di stelle” tanto caro a Giovanni Pascoli, organizzato da Antonio Bandirali, artista e responsabile del Comitato Culturale del Ccr di Ispra, e da Dino Azzalin, poeta ed editore, in collaborazione con Giorgio Robustelli, “padrone di casa”, e con la Pro Loco di Cunardo.

Una serata all’insegna della cultura, che aveva come filo rosso i 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri. Una ricorrenza che è stata celebrata ieri sera con un video realizzato dallo stesso Bandirali, con la regia di Francesco Riva, tante immagini di straordinario impatto con cui Bandirali ha fatto ripercorrere le Cantiche dantesche, con colonna sonora tratta da Liszt e Verdi, e da un recital dantesco proposto da un biancovestito Silvio Raffo.

Come ogni anno, anche ieri è stata una serata speciale, che si è conclusa, come nelle edizioni precedenti, dalla lettura accanto al fuoco da parte di tutti i poeti della famosa poesia “10 Agosto” di Pascoli. Una lettura collettiva che ha rimarcato come la cultura e la poesia possono tanto in un momento difficile e violento come questo. “Un vero antidoto”, come dice Dino Azzalin.

Sono stati 14 i poeti e le poetesse che hanno deliziato il numeroso pubblico con i loro versi. Ma ciò che ha colpito tutti è stata l’esibizione di tre giovanissime che hanno regalato la loro bravura ai presenti, una bravura fatta di fascino femminile e di qualità artistica. Davvero tre Muse, belle e brave. Quasi spinta al microfono da Raffo la bravissima Jessica Degan, sedicenne, un viso angelico, versi delicati e intensi, lei amante delle parole e dei simboli dannunziani, protagonista di un paio di video firmati dal videomaker Renzo Carnio.

Dopo di lei ha debuttato un’altra giovanissima poetessa: Giulia Bonora, studentessa timida e divertita, che ha letto da una moleskine alcuni suoi bei versi, molto in stile Beat Generation. A completare il tris di giovanissime non una poetessa, ma una musicista, la bella e brava Leyla Martinenghi del Liceo Musicale Manzoni di Varese: gran bella voce, melodie jazz e non solo, al punto che ha sedotto il pubblico con una stupenda versione della “Ragazza di Ipanema”. Una musicalità che ha battezzato Leyla come poetessa della voce.

Sul palco della serata i poeti e le poetesse che spesso da anni sono presenti alla “Notte dei Poeti”: Dino Azzalin, Eleonora Bassani, Chiara Bazzocchi, Daniela Beolchi, Gaetano Blaiotta, Enrico Brunella, Marcello Castellano, Rita Clivio, Terenzio Cuccuru, Elena Danelli, Viviana Faschi, Adriana Gloria Marigo, Silvio Raffo, Fabio Scotto, che ha anticipato alcuni brani del suo nuovo libro di poesie in uscita.

Una bella serata, che conferma come la cultura e la poesia sono davvero il valore aggiunto del nostro territorio.

 

 

 

 

 

 

FOTO

7 agosto 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs