Varese

Varese, “Ivan” con Fausto Russo Alesi chiude festival Tra Sacro e Sacromonte

Il regista Andrea Chiodi

Il regista Andrea Chiodi

Ancora una volta Tra Sacro e Sacro Monte regala sorprese inaspettate, il fedele pubblico del festival ha deciso di salire alla Terrrazza del Mosè anche nell’unica serata di tempo davvero incerto, la pioggia ha fatto correre tutti sotto i bellissimi portici del Camponovo e tutto il pubblico è entrato poi nella bella sala che gentilmente ci è stata aperta per l’occasione.

Il pubblico è rimasto tutto per applaudire Rosalina Neri che insieme al direttore artistico Andrea Chiodi aveva costruito una serata intervista su Madre Cabrini. La chiacchierata è stata ancora piu’ informale e divertente, si è respirato clima da vero festival, luogo cioè di incontro vero con gli artisti.

La Neri non si è risparmiata ha raccontato della sua devozione alla Cabrini, del suo rapporto con Strheler, e accompagnata dal fisarmonicista Vendramin ha fatto cantare tutto il pubblico che felice ha potuto davvero godere di un simpatico e bell’incontro.

Tra Sacro e Sacro Monte arriva cosi’ all’ultima serata in programma domani 28 Luglio, un’esclusiva anteprima, presentata in forma di studio, dello spettacolo che sarà proposto in versione completa al Piccolo Teatro nella prossima stagione.

Il palco del Mosè torna così luogo di sperimentazione artistica, in cui accogliere nuovamente una diversa rilettura del grande autore russo: Dostoevskij con le sue opere interroga se stesso, e noi, sui temi della libertà e del perdono tramite Ivan, figura centrale dei Fratelli Karamazov, il “superuomo” ateo, il raffinato intellettuale che lotta contro Dio. Ne ripercorriamo i conflitti grazie alla recitazione del noto attore Fausto Russo Alesi, diretto da Serena Sinigaglia, indagatrice del contemporaneo e anima pulsante del Teatro Ringhiera di Milano.

27 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs