Regione

Regione, Assessore Cappellini: dieci scatti per i siti Unesco della Lombardia

Cristina Cappellini

Cristina Cappellini

“Questo importante e originale progetto realizzato in collaborazione con Ferrovie Nord Milano, si inserisce perfettamente in una delle più importanti azioni strategiche di Regione Lombardia in ambito culturale, quella della valorizzazione e promozione dei dieci beni riconosciuti dall’Unesco come Patrimoni mondiale dell’Umanità (9 siti più il Patrimonio immateriale del ‘saper fare’ liutaio di Cremona)”.

Così l’assessore alle L’assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini è intervenuta, insieme al presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e al presidente di Fnm SpA Andrea Gibelli, nella conferenza stampa in cui è stato presentato il nuovo progetto di valorizzazione dei siti Unesco della Lombardia, cofinanziato dalla Regione (con un investimento economico pari a 300.000 euro) e realizzato da Fnm. In particolare, partirà un grande concorso fotografico – in base alle parole d’ordine ‘visita, scatta e posta’ – che culminerà in una mostra e nell’assegnazione di premi da parte di una giuria internazionale presieduta da sir Albert Watson.

“In questi tre anni di lavoro, come Regione Lombardia, – ha ricordato l’assessore – abbiamo messo in campo numerosi interventi sul Patrimonio Unesco, per un investimento totale che ha superato i 5.000.000 di euro”.

“Sono stati inoltre utilizzati – ha proseguito – specifici strumenti e canali di promozione di impatto più spettacolare, sostenendo la realizzazione di servizi televisivi legati ai tesori culturali della Regione, cui si è affiancata la scelta dei siti UNESCO come luoghi ideali per alcune manifestazioni culturali e teatrali”. “Nel corso del 2015 – ha ricordato ancora – è stato realizzato il docufilm ‘La memoria del domani’, prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano, con la partecipazione di testimonial d’eccezione. Un progetto che ha avuto un grande successo per il quale la Regione Lombardia ha investito 80.000 Euro”.

“Un’altra misura importante e innovativa per la Lombardia, – ha spiegato l’assessore Cappellini – è stata la scelta la mia scelta di prevedere una disposizione normativa dedicata ai siti Unesco. Nella legge di riordino normativo in ambito culturale, attualmente all’esame del Consiglio regionale, infatti, per la prima volta, all’art. 18, si parla espressamente della volontà di Regione Lombardia di sostenere ‘la promozione e la valorizzazione dei siti regionali inclusi nella lista del patrimonio mondiale dell’Umanità dell’UNESCO’ mediante specifici interventi, oltre che azioni volte allo sviluppo e al sostegno di nuove candidature, come peraltro stiamo già facendo con diversi progetti che si stanno via via consolidando anche grazie al forte supporto della Regione”.

Visita, scatta e posta. E’ questo l’invito che Regione Lombardia e FNM rivolgono a tutti i cittadini e i turisti che dal 26 luglio al 31 ottobre andranno ad ammirare uno dei 10 Patrimoni UNESCO della Lombardia. Chiunque compirà queste tre azioni potrà partecipare a un grande concorso fotografico – che si concluderà in autunno con una mostra e la premiazione dei tre migliori scatti – che ha l’obiettivo di far conoscere e valorizzare sempre di più gli straordinari luoghi che fanno parte del Patrimonio dell’Umanità. Slogan dell’evento, che favorisce anche la valorizzazione della lingua lombarda, è: L’è propi bel! (Wonderful!).

IL CONCORSO – Per partecipare al concorso occorre: pubblicare una foto che rappresenti uno dei siti UNESCO della Lombardia sul sito web www.mettiinmostralalombardia.it o sul proprio profilo social (Instagram, Facebook, Twitter) commentandola con 140 caratteri e usando #mettiinmostralalombardia. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di 10 scatti.

Tutte le foto saranno visibili sul sito e potranno essere votate. I 20 scatti che si aggiudicheranno più voti saranno esposti presso La Permanente di Milano dal 10 novembre 2016 al 10 gennaio 2017 in occasione della prima edizione di Milano Art&Photo Masters “The Big 5”. Una giuria di grandi fotografi, presieduta da sir Albert Watson, selezionerà le migliori tre che verranno premiate durante il galà d’inaugurazione della mostra.

LA PROMOZIONE – A partire da oggi, il concorso sarà promosso attraverso diversi canali: affissioni su rete Ferrovienord e spazi comunali dei capoluoghi di provincia dei siti UNESCO Lombardia; clip del concorso sul circuito FNM Digital Signage; link al sito concorso su portali comuni capoluoghi siti UNESCO; locandine e cartoline; gadgeting (adesivi, T-shirts, shoppers in tela).

“Invitiamo tutti i cittadini lombardi e i turisti che verranno da noi nei prossimi mesi – commenta il presidente di FNM SpA Andrea Gibelli – a scoprire la bellezza dei 10 Patrimoni UNESCO della Lombardia e a fissarla in uno scatto. Da parte nostra, vogliamo anche sottolineare l’importanza di raggiungere questi luoghi con modalità di trasporto che siano soste­nibili da un punto di vista ambientale. Proprio il tema della sostenibilità sta diventando sempre più centrale nei programmi strategici del Gruppo FNM. Questa iniziativa può essere l’occasione di scoprire in una maniera diversa, da tutti i punti di vista, lo straordinario patrimonio della Lombardia”.

Questi i 10 Patrimoni dell’Umanità della Lombardia:

Arte rupestre della Valle Camonica;

S. Maria delle Grazie e Cenacolo Vinciano;

Villaggio operaio di Crespi d’Adda;

Sacri Monti di Varese e Ossuccio;

Ferrovia Retica dell’Albula e del Bernina;

Mantova e Sabbioneta;

Monte San Giorgio;

Palafitte dell’arco alpino;

Centri di potere e culto nell’Italia Longobarda;

Saper fare liutaio di Cremona (Patrimonio Immateriale).

26 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs