Varese

Varese, “Tra Sacro e Sacromonte”, Rosalina Neri tra Strehler e la pietas popolare

Rosalina Neri nell'immagine della locandina della rassegna Tra Sacro e Sacromonte

Rosalina Neri nell’immagine della locandina della rassegna Tra Sacro e Sacromonte

Prosegue la suggestiva stagione teatrale “Tra Sacro e Sacromonte” alla montagna sacra tanto amata dai varesini. Domani sera, martedì 26 luglio, alle 21, è il momento di una conversazione con una delle interpreti teatrali italiane più ricche di esperienza e di arte. Alla Terrazza del Mosè (è stato spostato l’evento perchè si prevede grande presenza di pubblico) il direttore artistico Andrea Chiodi converserà con Rosalina Neri.

Titolo del colloquio quanto mai intrigante: “Dal Sacro Monte a Giorgio Strehler nella devozione a Madre Cabrini”. L’attrice-diva varesina Rosalina Neri, amata da Strehler e nota anche al grande pubblico televisivo, dialoga assieme ad Andrea Chiodi proponendo al pubblico alcuni brani di un inedito testo scritto dall’attrice stessa su Madre Cabrini, la Santa dei migranti, figura di cui oggi ci sarebbe ancora un gran bisogno.

La serata vuole essere così un’occasione unica per scoprire in anteprima questo testo e assieme un omaggio a Rosalina sul suo rapporto con il Sacro Monte e sul tema della devozione popolare.

Ingresso libero e gratuito

 

25 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs