Varese

Varese, Ricordo di Maconi a 15 anni dalla morte nel giardino abrigliasciolta

Mauro Maconi

Mauro Maconi

La stagione A piena voce si è trasformata nell’occasione di incontro tra tutti i protagonisti che negli ultimi dodici anni hanno contribuito a rendere l’impresa culturale un reale spazio aperto all’ospitalità quotidiana nel giardino abrigliasciolta.

Il quinto appuntamento ALOUD sarà estremamente toccante, perché dedicato ad un poeta, di cui quest’anno ricorre il quindicesimo anno dalla prematura scomparsa: Mauro Maconi. Ha per titolo “L’indifferenza del tempo -Ci incontreremo ancora/in questa distanza – Mauro Maconi”.

“Avevo questo desiderio da molto tempo, ma mi sono limitata a ricordare Mauro personalmente e, negli ultimi cinque anni, attraverso quell’appuntamento annuale, che è il premio a lui dedicato – commenta Ombretta Diaferia, direttore artistico ed editoriale abrigliasciolta –. Mentre stendevo il calendario, ho appuntato il suo nome e quei due versi con il desiderio di confrontarmi con coloro che ne stanno tenendo viva la memoria. È nato così questo quinto incontro che ho intitolato L’indifferenza del tempo, da una raccolta di Mauro: abbiamo semplicemente reso vivi quei versi che ci ha lasciato il poeta e che ricorrono nella mia mente quasi quotidianamente ogni volta che il viaggio terreno di chi mi è vicino finisce. Rincontreremo Mauro “in questa distanza” insieme a chi questa distanza la colma quotidianamente!”

L’incontro sarà scandito proprio dai suoi cari compagni di parola. L’editore Marco Borroni e il poeta Giorgio Prestinoni ripercorreranno le fasi di una vita breve, ma altamente significativa. Rievocheranno i versi che l’autore ci ha lasciato e che sono stati pubblicati postumi. Daranno la misura di un uomo che ha sempre puntato alla diffusione della parola poetica e alla promozione di quella giovane, come continua a fare da cinque anni il Premio istituito in sua memoria.

E come ci ricorda la sua biografia, Mauro Maconi tra gli anni ‘80 e ‘90 promuove a Varese letture con i migliori poeti contemporanei. Nel ’98 con Cucchi e Borroni crea una collana di poesia per la casa editrice Stampa. Nel ’99 firma La materia dell’amore. Il 17 aprile 2001 la sua prematura scomparsa lascia un vuoto incolmabile. Nel 2006 Mondadori pubblica postumo nell’Almanacco dello Specchio il poemetto “Il commesso”. Nel 2011 esce “L’indifferenza del tempo”, volume che raccoglie la maggior parte della sua produzione edita ed inedita. Dallo stesso anno il premio di poesia, istituito a suo nome, promuove la poesia giovane.

ALOUD prevede che ogni incontro sia “segnato” ed intessuto anche dall’arte figurativa: gli scatti della fotografa Roberta Tudisco, custoditi nel volume “Nei boschi tra il bene e il male” sono la costante che attraversa la stagione estiva, mentre la presentazione ufficiale del volume proponeva una “temporanea” dei Barconi di Sandro Sardella, l’autore di “maggioranza” abrigliasciolta, e la tenzone dantesca punterà sulle “visioni” della commedia.

L’incontro dedicato a Maconi, invece, sarà l’occasione per toccare con mano il lavoro fattuale di Zanellazine, che opera quotidianamente in spazi familiari al poeta varesino. Tale realtà, infatti, riunisce Giovanna Zighetti e Lucia Zamberletti, ceramiste che operano in città da lungo tempo e l’esposizione sarà l’occasione per dialogare informalmente anche con le figure più vicine a Mauro proprio attraverso l’energia che le due “artigiane” convogliano in una produzione artistica di ottimo livello.

AD ALTA VOCE e con piccoli passi in cultura civile anche questa XII stagione proseguirà fino a fine luglio, quando ALOUD festeggerà con i performer che hanno affollato le stagioni 2004-2016. Semplicemente per incontrare culture e letture.

 

 

 

15 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs