Politica

Politica, Luca Paris (Pd): differenza di stile (e di politica) tra Varese e Busto

Luca Paris in Consiglio a Varese

Luca Paris in Consiglio a Varese

Il 9 luglio a Varese si é tenuta la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale, a maggioranza PD e movimenti civici. Una giornata di festa, che ha visto la partecipazione convinta di centinaia di varesini, venuti ad assistere a questo giorno certamente storico per la nostra Città.

Una prova di grande responsabilità e compattezza della coalizione di governo cittadina che, nell’ elezione a scrutinio segreto del Presidente del Consiglio Comunale, ha dimostrato la grande forza di saper eleggere, in un ruolo di garanzia istituzionale ed alla prima votazione,  un componente dell’opposizione, invece di seguire la “perversa” logica di assicurarsi tutti i posti disponibili.

Anche a Busto Arsizio, dove il Sindaco é espressione del centrodestra, si é svolta la prima seduta del Consiglio Comunale ed  é stato eletto come Presidente, dopo alcune votazioni andate a vuoto, un rappresentante delle opposizioni (PD).

Però c’é, nelle due situazioni, una sostanziale differenza, tutta politica: a Busto la maggioranza aveva scelto di candidare nel ruolo di Presidente un proprio esponente politico, che nel segreto dell’ urna é stato bocciato.

A Varese il centrosinistra é partito con il piede giusto, a Busto il centrodestra con quello sbagliato. Questione di stile, e di politica.

Luca Paris

Segretario PD Varese

13 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Politica, Luca Paris (Pd): differenza di stile (e di politica) tra Varese e Busto

  1. domenico nitopi il 13 luglio 2016, ore 18:55

    Certo, questione di stile: dare la Presidenza al rappresentante della Lega Civica, vostra alleata anche al ballottaggio, anzichè alla vera opposizione, rappresentata da Orrigoni e soci, e, per soprammercato, votare contro la Oprandi. Che stile, ragazzi!

Rispondi

 
 
kaiser jobs