Varese

Varese, La Fondazione Patrizia Nidoli dona 50mila euro al Del Ponte

L'ospedale Del Ponte di Varese

L’ospedale Del Ponte di Varese

Patrizia Nidoli 20 anni fa restava vittima di in un incidente stradale mentre tornava dal Tribunale dei minorenni ove aveva avviato una pratica di adozione.

Questa dolorosa circostanza ha portato Giulio, Graziella e Paola Nidoli a dar vita alla Fondazione Patrizia Nidoli, ente autorizzato per l’adozione internazionale, attraverso il quale oltre 500 bambini di diverse parti del mondo hanno potuto trovare accoglienza in una famiglia adottiva.

La Fondazione Patrizia Nidoli a Varese è particolarmente legata alla struttura di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Filippo Del Ponte, a cui aveva già rivolto una importante donazione in occasione del decennale di costituzione.

Ora, in occasione del ventennale della scomparsa di Patrizia Nidoli, il consiglio dell’amministrazione, nella seduta di approvazione del bilancio 2015, ha accolto la proposta congiunta del presidente onorario Giulio Nidoli e del presidente Paola Nidoli di destinare la somma di € 50.000 per l’acquisto di apparecchiature necessarie al reparto diretto dal dottor Massimo Agosti.

Giulio Nidoli, cofondatore del Circolo della Bontà, ha dato incarico al CDA della Fondazione Il Circolo della Bontà, nella figura del suo presidente Gianni Spartà, di realizzare quanto destinato dalla Fondazione Patrizia Nidoli, così da poter consentire alla Fondazione Patrizia Nidoli di raggiungere pienamente l’obiettivo della destinazione data alla donazione e all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi e, per essa, alla Terapia Intensiva Neonatale di arricchire le proprie dotazioni onde mantenere l’eccellenza delle cure prestate anche in tempi in cui la crisi economica chiede di valorizzare sempre di più il rapporto tra pubblico e privato sociale.

 

11 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs