Varese

Varese, Presidio silenzioso per ricordare il nigeriano Emmanuel Chidi Namdi

Un momento del presidio

Un momento del presidio

Un centinaio di persone, in silenzio e senza bandiere, ha partecipato ieri sera al presidio in piazza Repubblica a Varese per la morte di Emmanuel Chidi Namdi, cittadino nigeriano ucciso a Fermo.

Una manifestazione silenziosa che ha voluto dire no al razzismo, e per ribadire il valore della pace e della convivenza. Ciò che Emmanuel e la compagna Chimiary, ricercavano. Una vita davvero drammatica, la loro, un infinito esodo per la ricerca della libertà e di condizioni più umane. Temi evocati in un breve intervento da Yapo Yapi a nome di Ubuntu.

Su tutto questo ha meditato l’iniziativa, che peraltro ha visto la partecipazione di tre assessori della giunta comunale, Molinari, Dimaggio e De Simone. Hanno aderito Possibile Varese – Comitato Alex Langer, Possibile Varese – Comitato Rosa Parks, Varese C’è, ANPI Provincia di Varese, Arci Varese, Radicali Italiani – Varese, Arcigay, Circolo il Farina, Sinistra Ecologia Libertà – Federazione di Varese, La Sinistra per Varese Futura, Progetto Concittadino, Varese 2.0, Coopuf, Giovani Democratici Provincia di Varese, Movimento Ubuntu, Sanità di Frontiera, L’Orizzonte Auser, Associazione Amici Del Liceo Sereni di Luino, Comunità islamica varesina, Un’Altra Storia, il Coordinamento Immigrati Cgil Cisl Uil.

9 luglio 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs