Varese

Varese, Confesercenti paude al Pirellone su Testo unico del commercio

IMG_20160605_112655Con il recepimento dell’intesa di Conferenza Unificata del 2012 sulla Direttiva Bolkestein, la Regione riconosce la professionalità delle decine di migliaia di operatori su area pubblica che ogni giorno si recano sui mercati e nelle fiere, garantendo non solo il futuro di una categoria, ma la sopravvivenza stessa di quel “mercato tradizionale” che una rigida applicazione della disciplina europea avrebbe intollerabilmente “spazzato via”.

Questo è il risultato piu’ importante della modifica al Testo Unico del Commercio recepita da Regione Lombardia con l’intesa già stipulata nel 2012 e con l’attiva collaborazione sindacale condotta dall’Associazione.

Tra le novità piu’ importanti introdotte dalla riforma del Testo Unico vi è la misura volta a contrastare l’abusivismo nei mercati dove viene riconfermata la validità e l’efficacia della “carta d’esercizio”. Un altro argomento che si sta affrontando è la scadenza delle concessioni commercio su aree pubbliche a partire dal 2017. Le concessioni, nel 2017 saranno assegnate attraverso bandi pubblici che le singole Amministrazioni comunali dovranno predisporre.

Per conoscere i criteri di assegnazione in base a quanto definito dalla Conferenza Stato, Autonomie locali e Associazioni di categoria e le modalità attuative ANVA – CONFESERCENTI ha organizzato un incontro pubblico che si terrà il giorno mercoledì 29 giugno 2016 alle ore 21 c/o la sede CONFESERCENTI in Viale Milano, 6 – Varese.

28 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs