Varese

Varese “Tra Sacro e Sacromonte”, stagione europea vicina al Piccolo Teatro di Milano

Andrea Chiodi con il sindaco Galimberti

Andrea Chiodi con il sindaco Galimberti

Taglia il traguardo della sua settima edizione la rassegna, diretta da Andrea Chiodi, “Tra Sacro e Sacromonte”, una rassegna che si svolge alla terrazza del Mosè al Sacro Monte di Varese e costituisce uno dei prodotti di eccellenza della cultura varesina.

Oggi è stato presentato il cartellone con sei spettacoli teatrali e due appuntamenti musicali curati da Chiara Nicora. Una stagione che vede, in rete, il sostegno di Comune di Varese, Fondazione Paolo VI, parrocchia del Sacro Monte e associazione Kentro.

Una manifestazione che, sempre di più, guarda al di fuori dei confini del territorio, all’Europa (sempre più malandata) con proposte che, quest’anno, evocano un’altra grande realtà del panorama teatrale: il Piccolo Teatro di Milano.

Pensiamo agli attori, ci sono veri attori-feticcio come Massimo Popolizio e Fausto Russo Alesi, che presenta al Sacro Monte, in forma ancora di studio, uno spettacolo che sarà centrale nella stagione del teatro milanese di Via Rovello. Per non citare una conversazione con la grande interprete Rosalina Neri, che parlerà anche del grande maestro Giorgio Strehler. La bella e brava Marinoni ha anche lei lavorato  con il grande regista.

Detto poi tra parentesi, la moglie di Chiodi, Angela Demattè, porterà al Piccolo un suo lavoro, molto atteso, sulla figura di Ifugenia. “Sì, ma questo non c’entra con la stagione del Sacro Monte”, rimarca giustamente Andrea Chiodi.

Il cartellone si inaugura martedì 5 luglio con uno spettacolo di e con Lucilla Giagnoni dal titolo “Misericordia”, tema del giubileo di papa Francesco. Un’opera che ha la forma di un racconto sulle beatitudini ad un’adolescente.

Altro spettacolo quello con un grande attore come Massimo Popolizio, giovedì 7 luglio, dal titolo “Gli ultimi giorni di Giuda”, tratto da un testo di Luca Doninelli.

Il 14 luglio è la volta di Glauco Mauri e Roberto Sturno con lo spettacolo “Il canto dell’usignolo”, poesia e teatro di Shakespeare.

Giovedì 21 luglio sarà Laura Marinoni a proporre “Rita degli impossibili”, dedicata a Santa Rita da Cascia. Il 26 luglio, presso Casa Pogliaghi, dialogo di Chiodi con Rosalina Neri dal titolo “Dal Sacro Monte a Giorgio Strehler nella devozione a Madre Cabrini”.

Giovedì 28 luglio arriva al Sacro Monte un grande interprete come Fausto Russo Alesi, con “Ivan”, spettacolo in forma di studio  liberamente tratto dall’opera “I fratelli Karamazov” di Dostoevskij, per la regia di Serena Sinigaglia.

I due momenti musicali saranno alle ore 21 martedì 21 luglio alla terrazza (splendida) del Museo Baroffio con “Mozart e il viaggio musicale” con l’Ensemble di Fiati dell’Orchestra Cameristica di Varese diretta da Fabio Bagatin, e martedì 19 luglio in Santuario con “I sacri concerti di Suor Claudia Francesca Rusca (secolo XVII)” con il Gruppo polifonico e strumentale Biscantores diretto da Luca Colombo.

 

 

 

24 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs