Varese

Varese, “Tra Sacro e Sacromonte”, Galimberti: bella iniziativa da promuovere

Andrea Chiodi e il sindaco     Galimberti

Andrea Chiodi e il sindaco Galimberti

Grande stagione di “Tra Sacro e Sacromonte” presentata questa mattina in una Sala Matrimoni affollata di giornalisti e addetti ai lavori. Si trattava della prima conferenza stampa del neo-sindaco di Varese, Davide Galimberti, su temi di carattere culturale. Tanto più relativa ad una delle poche e vere eccellenze culturali del nostro territorio.

“Abbiamo collaborato bene con l’amministrazione precedente – ha esordito Andrea Chiodi, regista e direttore artistico della rassegna -, e mi auguro che anche la nuova amministrazione possa credere in questa iniziativa che, nel corso degli anni, ha consolidato e cresciuto il suo pubblico e l’interesse generale”.

Immediata la risposta di Galimberti, che – lo ricordiamo – a differenza del suo competitor ha più volte ribadito la centralità della cultura nel suo programma. “Questa rassegna – ha detto il sindaco – è un’importante opportunità alla città che deve essere promossa. Una rassegna che la mia amministrazione continuerà a promuovere perchè le cose buone devono essere mantenute”.

Galimberti ha poi colto l’occasione dell’affollata conferenza stampa per ribadire l’interesse per il Sacro Monte di Varese da parte della nuova amministrazione comunale. “Ho già avanzato la richiesta al Cipe per diversi milioni per rilanciare la montagna sacra, promuoverne il borgo, la cultura, e molti spunti mi sono giunti da una chiacchierata con l’arciprete monsignor Villa. Vogliamo anche riqualificare l’asilo delle suore per farne la Casa del pellegrino”.

“Dunque, continueremo a sostenere questa iniziativa – ha concluso Galimberti -, in modo addirittura superiore dato che anche questa manifestazione sarà inserita nel progetto complessivo di rilancio del Sacro Monte”.

Alla domanda se seguirà la rassegna con la sua presenza fisica, il sindaco ha risposto: “Cercherò di presenziare il più possibile, anche per dare un segnale ai cittadini sull’importanza che la nuova amministrazione attribuisce alla cultura”.

 

 

24 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs