Varese

Varese, Galimberti in Comune: “emozionato come il primo giorno di scuola”

Davide Galimberti

Davide Galimberti

Passaggio di consegne, nel pomeriggio, in Sala Matrimoni, tra il sindaco uscente Attilio Fontana e il nuovo sindaco Davide Galimberti. La cerimonia di insediamento, però, è stata solo l’ultima tappa di una lunga giornata per il sindaco uscito dal ballottaggio, che per tre volte, oggi, è andato in Comune.

La prima volta è stata alle 9, quando i due sindaci, Galimberti e Fontana, hanno incontrato i dipendenti comunali impegnati presso i seggi elettorali. Poi Galimberti è tornato in Comune attorno alle 11 per presenziare alla proclamazione degli eletti che è stata pronunciata dal magistrato Cosentino.

Infine, questo pomeriggio si è svolta la cerimonia di insediamento del neo-sindaco Davide Galimberti. Tra Fontana e il segretario generale Tramontana, Galimberti ha pronunciato un breve discorso: “Oggi mi sento emozionato come il primo giorno di scuola – ha dichiarato Galimberti -. Ho la grandissima ambizione di far tornare protagonisti i varesini, soprattutto quel 50% che non ha votato”. “Per fare questo – ha proseguito Galimberti -, il Comune di Varese deve tornare ad essere presente nei quartieri, nelle vie, e dare risposte concrete ai varesini”.

Il neo sindaco ha ringraziato “di cuore” il sindaco uscente, ma soprattutto “i tanti varesini che sono andati al voto domenica scorsa”. Galimberti ha confermato “una grandissima motivazione personale per questo nuovo incarico e una grande emozione nel rappresentare la città dove sono nato e cresciuto”.

“Da questo pomeriggio – ha concluso Galimberti -, appena terminata questa cerimonia di insediamento, con i dirigenti del Comune ci metteremo all’opera per pianificare il lavoro dei prossimi cinque anni, con l’obiettivo di fare ripartire Varese e farla diventare una grande città, perchè Varese lo merita”.

21 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs