Regione

Regione, Testo Unico cultura, Cappellini: è una svolta epocale

L'assessore Cappellini

L’assessore Cappellini

“Una svolta importante perche’ e’ la prima volta che la Regione approva un testo di riordino in materia di cultura, anzi un primato c’e’ gia’: questa e’ la prima giunta che ha approvato un Testo Unico che sostituira’ le attuali norme, in parte risalenti agli anni ’70, con 42 articoli assolutamente innovativi”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie Cristina Cappellini intervenuta in diretta alla trasmissione ‘Orario Continuato’ su Telelombardia insieme al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

“Abbiamo introdotto il valore economico della cultura attraverso le imprese culturali e creative – ha spiegato Cappellini – visto che siamo la prima Regione in Italia come numero di imprese e di occupati in questo settore e la terza in Europa; abbiamo inserito un focus sulla valorizzazione dei siti Unesco, ambito in cui siamo regione leader, oltre alla valorizzazione storico culturale e artistica dei cammini spirituali come la via Francigena piuttosto che i Sacri Monti”.

L’assessore ha poi affrontato il tema dei Piani Integrati della cultura: “La cultura non deve essere piu’ un settore a se’ ma deve fare sistema con l’impresa, con le istituzioni, con una forte partnership tra pubblico e privato”.

“Il nostro e’ un testo innovativo – ha proseguito l’assessore Cappellini – che guarda al futuro e che include una parte molto ampia relativa alla possibilita’ di accordi tra regioni, quindi in ottica ‘macroregionale’ e con altre regioni europee, intensificando cosi’ gli scambi con diverse realta’ culturali”.

L’occasione e’ stata utile anche per fare un bilancio sulla card ‘Abbonamento Musei’, partita come una sperimentazione ma gia’ oltre lo straordinario traguardo di 15.000 tessere vendute in anno. “Sono dati straordinari – ha commentato Cappellini – non solo in termini di numero di abbonamenti venduti quanto di ingressi reiterati nei musei”.

20 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs