Varese

Varese, Galimberti: candidiamo la città a Capitale Europea dello Sport 2018

Davide Galimberti

Davide Galimberti

Ottava delibera di Davide Galimberti, candidato sindaco del centrosinistra, dedicata allo sport. “Un tema fondamentale per Varese – spiega Galimberti -, con la sua gloriosa tradizione legata al basket, al calcio, ma anche a sport come l’ippica”. Una grande storia, ma anche un presente importante, come confermano gli impianti sportivi cittadini che il candidato sindaco vuole riqualificare. “Non solo il palazzetto e lo stadio – dice Galimberti -, ma anche quegli impianti che ospitano tutti i giorni ragazzi e bambini”.

Una tematica fondamentale, quella dello sport, e per sensibilizzare la cittadinanza sulla sua importanza, Galimberti lancia un progetto di ampio respiro: “nella mia prima giunta – dichiara Galimberti – presenterò la candidatura di Varese a Capitale Europea dello Sport del 2018, un riconoscimento che porta con sè la memoria di un passato glorioso, ed evocano futuri traguardi delle società sportive”.

E a proposito di sportività, Galimberti rivolge l’attenzione alle ultime giornate di campagna elettorale in vista del ballottaggio di domenica prossima: “la campagna elettorale si è parecchio incattivita. E se qualcuno alza i toni lo fa per occultare l’assoluta mancanza di argomenti e il fatto che scopiazza le proposte altrui”. “Mi attendo che i toni tornino ad una correttezza di fondo come è stato finora, ma che ora non è più”.

Un’ultima battuta sul competitor di centrodestra: “Ha detto che piuttosto di inaugurare l’Esselunga si farebbe venire mal di pancia. E’ gravissimo: io sarò il sindaco di tutti, anche di Tigros, anche del più piccolo esercizio commerciale di vicinato. Un sindaco a tempo pieno e a totale servizio della mia città che amo e che voglio vedere rilanciata”.

16 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs