Varese

Varese, Ballottaggio, Valmori (Fronte Nazionale): nessuna indicazione di voto

Il candidato sindaco Francesco Marcello

Il candidato sindaco Francesco Marcello

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Paolo Valmori per il Fronte Nazionale per l’Italia-Riva Destra: 

Sabato 11 Giugno i partiti e le coalizioni dovranno depositare l’eventuale dichiarazione di appoggio ad uno dei 2 candidati del ballottaggio: Orrigoni e Galimberti.

Il candidato Sindaco Francesco Marcello ha condotto una campagna trasparente dichiarandosi politico, anche se provvisto di una breve esperienza politica, e ha dialogato costantemente con i propri avversari politici confrontandosi sulle idee e sui programmi. In molte occasioni sono emersi punti in incontro con tutti gli schieramenti. Questo è stato un segnale di nuova e costruttiva politica che ha tracciato un binario che rappresenta la speranza per i cittadini delusi che la politica possa tornare ad essere qualcosa di nobile .

Malerba si è introdotto in campagna elettorale con l’inganno, sputando veleno contro i partiti, pur essendo sponsorizzato da noti e consolidati politici del varesotto. Al contrario di altri ha subdolamente utilizzato il nome Lega per confondere l’elettorato leghista e ha inserito il nome Civica per conquistare l’elettorato nauseato dalla politica fatta di giochetti di potere.

Dopo aver investito decine di migliaia di euro per la campagna elettorale, raggiungendo un risultato ben di sotto le sue attese, o meglio di quelle degli esperti marpioni della politica che lo giostrano, getta la maschera e si dichiara pronto a trattare con i partiti per il ballottaggio. Questo significa ottenere poltrone ( ovviamente per se stesso )in cambio di una indicazione di voto a favore di uno dei candidati.

Una operazione di bassa politica che svilisce i contenuti dei programmi , che calpesta il senso morale della lista civica e che ridicolizza la sua campagna da lui stesso condotta contro i rappresentanti dei partiti.

Malerba, unico nel panorama politico che si offre agli elettori utilizzando gli schemi della vecchia e marcia politica degli anni di tangentopoli con il solo scopo di aggiudicarsi una poltrona con relativo stipendio. Se fosse davvero coerente con la sua campagna dovrebbe sedersi tra i banchi dell’opposizione e lasciare i cittadini liberi di scegliersi il proprio sindaco al ballottaggio.

La nostra coalizione, che sosteneva Francesco Marcello, non da’ alcuna indicazione di voto ai propri elettori proprio perché ognuno deve sentirsi libero di appoggiare il candidato che gli trasmette maggiore fiducia di governo ; desideriamo invece esortare a NON votare il candidato che farà accordi con Malerba per il semplice fatto che dimostrera’ di essere ancora inserito negli ingranaggi della spartizione di potere, presenti nella vecchia e sporca politica del passato

Per la coalizione

Paolo Valmori

9 giugno 2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs